Inghilterra e Italia si scoprono socie per mercato

Sabato 11 Gennaio 2020 di Eleonora Trotta

Eriksen, Giroud, Young: il calciomercato di gennaio si condisce sempre più di salsa british. E non solo per i tre giocatori della Premier, con il contratto a termine, bloccati dall’Inter. Ma anche per i calciatori della serie A corteggiati dalle inglesi come Piatek e Reina. Dopo Cutrone, tornato per vestire la maglia della Fiorentina, le vicende del campionato d’oltremanica incroceranno di nuovo quelle del nostro calcio, con l’Inter assoluta protagonista di queste frenetiche settimane di trattative. I nerazzurri vogliono calare il tris di acquisti e anticipare quindi l’arrivo di Eriksen. La trattativa per lo sbarco del danese in Italia è in una fase avanzatissima. L’ad Marotta appare fiducioso e ottimista, tanto che avrebbe chiesto all’agente del trequartista, da ieri in Italia, di anticipare il suo viaggio per definire i dettagli dell’affare. Come è noto, una bozza di intesa tra il calciatore e l’Inter già c’è sulla base di un contratto da circa 10 milioni di euro. Ma per il brindisi finale serve anche la stretta di mano con il Tottenham. Gli Spurs, che partivano da valutazione di 20 milioni di euro, sono pronti a scontare le richieste iniziali, così come a considerare delle contropartite: offerto Vecino. L’arrivo a gennaio di Eriksen è stato programmato dopo le ultime resistenze del Barcellona per Vidal. Valverde, però, è molto criticato e c’è chi non esclude nuovi ribaltoni a fine mercato.

DELUSIONE 
È molto caldo anche il fronte Giroud. Il francese ha sempre dato priorità all’Inter che, grazie al lavoro degli intermediari, è riuscita a trovare un accordo con l’attaccante del Chelsea sui 6 milioni di euro per i prossimi due anni e mezzo. Ora, va trovata la quadra con i Blues: l’ultima offerta degli interisti, a fronte di una richiesta di 10 milioni, è di 4-5 milioni. Vuole tingersi di nerazzurro pure Ashley Young. L’esterno dello United ha chiesto alla sua società di essere liberato: l’Inter ora è in fase di attesa. Riflessioni diverse per Piatek. L’attaccante polacco è stato scaricato da un Milan sempre più focalizzato sulla rivoluzione invernale. I rossoneri hanno raggiunto un’intesa con il Tottenham sui 30 milioni di euro e spingono per una veloce cessione dell’ex Genoa, rimasto molto deluso dal trattamento ricevuto dal club. Sulle sue tracce ci sono anche West Ham e Aston Villa, quest’ultimo particolarmente attivo. Nei giorni scorsi, ha trovato un accordo economico con Reina. 

RINFORZI DIFENSIVI
Il portiere spagnolo non vede l’ora di lasciare Milano e tornare protagonista all’estero, ma il suo desiderio potrà realizzarsi solo quando Boban avrà reperito il suo sostituto. I dirigenti meneghini, intanto, si coprono con Kjaer: il centrale ex Roma, in prestito all’Atalanta e di proprietà del Siviglia, si trasferisce in prestito con diritto di riscatto

Ultimo aggiornamento: 11:19


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma