Acerbi. non è doping: il Sassuolo conferma
«Francesco ha un tumore»

Acerbi. non è doping: il Sassuolo conferma «Francesco ha un tumore»
2 Minuti di Lettura
Venerdì 20 Dicembre 2013, 18:38 - Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre, 13:20
Il Sassuolo Calcio, a seguito della relazione medica presentata dal proprio staff sanitario e ottenuto il consenso del giocatore Francesco Acerbi, ha emesso un cominucato ufficiale sul proprio sito che non lascia adito a dubbi. Francesco Acerbi si dovrà sottoporre a nuove cure per la ricomparsa del tumore che lo aveva costretto ad un intervento chirurgico lo scorso luglio. Il giocatore del Sassuolo era stato sospeso una settimana fa dalla procura antidoping dopo i prelievi effettuati a Cagliari lo scorso 1 dicembre nei normali controlli antidoping.



Secondo la nota del Sassuolo, gli accertamenti clinici laboratoristici eseguiti negli ultimi giorni presso l’Ospedale di Sassuolo hanno evidenziato la comparsa di una recidiva linfonodale della neoplasia trattata chirurgicamente lo scorso mese di luglio, patologia a cui va ricondotta la presenza urinaria di Gonadotropina Corionica riscontrata al recente controllo antidoping. Dopo ulteriore consulenza con l’Istituto Nazionale Tumori Milano nella persona del Prof.Roberto Salvioni, è stato definito il protocollo delle terapie farmacologiche antitumorali a cui il giocatore si sottoporrà nei prossimi giorni.



Per ciò che riguarda il procedimento in corso con la Procura Antidoping si precisa che il giocatore, di comune accordo con la Società, ha rifiutato le controanalisi dando mandato al proprio legale AVV. Mattia Grassani di proporre appello al TNA avverso la sospensione dell’atleta disposta dalla Procura Antidoping venerdì scorso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA