Lazio, Acerbi: «Evitiamo figuracce»

Mercoledì 28 Novembre 2018 di Valerio Cassetta
Oltre a Simone Inzaghi oggi in sala-stampa ha paralto anche il difensore Francesco Acerbi.

No stop. «E’ una partita d’Europa League e non è una partita banale. Ci giochiamo il primo posto. Non mi tocca, è il mio lavoro e una passione. Non mi sentirete mai dire “Io non ci sono” o “Riposo”. Sarà sempre a disposizione del mister, poi sarà lui a decidere. Record o no, la mia voglia è quella di giocare e mettermi a disposizione. Per me giocare è importante, anche mentalmente sapere di poter giocare ti aiuta e ti spinge a fare qualcosa in più.».

Aspettative. «Queste partite sono importanti per tutti. Entrando in campo e pensare di essere già qualificati aumenta il rischio di fare brutta figura e non è da professionisti. Non è da uomo e poi ci stai male. E’ un dentro o fuori, questa è la mentalità da qui in avanti. Non ci sono partite che non contano, anche per chi ha giocato di meno. E’ sempre un banco di prova e non sugo sottovaluta ».

Gianluca Vialli. «Gli faccio un grosso in bocca al lupo. Non solo a lui ma a tutti quelli che stanno male. Come lui ci sono tante persone che soffrono di questo male che è molto brutto. Gli faccio un augurio grande. ». Ultimo aggiornamento: 20:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Whatsapp parla chiaro: studenti on line in classe

di Raffaella Troili