Inter-Wolfsburg 1-2: i tedeschi vincono ancora e San Siro fischia la squadra

Giovedì 19 Marzo 2015 di Salvatore Riggio
Tanto cuore non basta all'Inter per ribaltare il risultato contro il Wolfsburg. I nerazzurri perdono 2-1 ed escono tra i fischi del Meazza dall'Europa League, ultimo obiettivo stagionale rimasto. La squadra di Roberto Mancini si sveglia nella ripresa perché nel primo tempo commette ancora troppi errori difensivi, tanto che il gol dei tedeschi arriva proprio dopo una mancata chiusura di Juan Jesus. A punire Carrizo ci pensa Caligiuri (25'), che già aveva avuto un'occasione al 9' tirando alto da buona posizione. Due minuti prima del vantaggio del Wolfsburg Icardi aveva impegnato Benaglio, decisivo nella ripresa su una bellissima azione di Palacio. Ed è proprio l'argentino a trovare il pari al 26', a dimostrazione di una squadra che non si è mai arresa. Se non nel finale con il 2-1 firmato dall'ex bianconero Bendtner. L'Inter crea diversi pericoli agli avversari, ma precisione e fortuna non vivono a San Siro. Forse proprio per questo aumenta il rammarico per i disastri della partita di andata, quando i due errori di Carrizo avevano spianato la strada alla vittoria del Wolfsburg. Chissà come sarebbe finita con Shaqiri in campo nel ritorno. Al contrario, lo svizzero ha visto il match dalla panchina. Rischiarlo sarebbe stata davvero una scelta azzardata. Adesso c'è da pensare a conquistare il sesto posto. E già con la Sampdoria dell'ex Sinisa Mihajlovic (grande amico di Mancini e corteggiato dal Milan per la prossima stagione) non si può fallire.





LA CRONACA Ultimo aggiornamento: 23:22

LE VOCI DEL MESSAGGERO

"La signora che non può mangiare la ricotta perché..."

di Pietro Piovani