La Virtus passa a Legnano: Roma torna in serie A dopo quattro anni

Sabato 20 Aprile 2019 di Marino Petrelli
Virtus Roma in serie A, Alibegovic in azione
Il primo a complimentarsi è stato Gigi Datome con un tweet. “BentornAta in Serie A”. La Virtus Roma ritrova la serie A a quattro anni dall’auto retrocessione voluta dal patron Toti. La squadra capitolina passa 83-88 in casa di una Legnano che, aspettando i playout, aveva poco da chiedere alla regular season. La vittoria di Capo d'Orlando, 90-77contro Trapani, è inutile: i siciliani, pur chiudendo il campionato a pari punti con i ragazzi di coach Bucchi dopo dieci vittorie consecutive, sono condannati ai playoff dagli scontri diretti. All’andata infatti la Virtus aveva vinto di sei punti in Sicilia, mentre al ritorno l’Orlandina aveva espugnato il Pala Eur di un punto. E’ stata comunque una vittoria sofferta quella della Virtus. 22 pari dopo dieci minuti, 42 pari al riposo lungo.
 

Legnano, senza Thomas e Laganà, ha provato a rimanere in partita, ma il parziale da 14-24 nel terzo periodo lancia i capitolini 56-66, grazie ai canestri di Sims e Alibegovic e gli assist di Moore. Nell’ultimo quarto, Roma vola sul 63-78, Serpilli è l’ultimo ad alzare bandiera bianca, ma la schiacciata di Sims, all’ennesima doppia doppia in campionato, chiude i giochi e fa partire la festa romana. «Un premio per tutti, se pensiamo che tredici mesi fa abbiamo rischiato di retrocedere in Serie B – dice soddisfatto e molto emozionato Piero Bucchi, l’uomo delle promozioni -. Era quello che volevamo, ora pensiamo a farci trovare pronti per l’anno prossimo». Bentornata Virtus, con la speranza che sia solo il primo capitolo di una nuova, lunga storia.​
 
Ultimo aggiornamento: 21 Aprile, 00:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La maledizione del marchio dopo il flop di Rome & You

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma