Supercoppa, Virtus Roma ancora sconfitta. Pesaro vince 104-60

Lunedì 7 Settembre 2020 di Marino Petrelli
Olbia - Nulla da fare. Anche contro la Carpegna Prosciutto Pesaro, la Virtus Roma esce sconfitta piuttosto nettamente. Al Geo Village Resort di Olbia finisce 104-60. Bella nota positiva quella di Nicola Ticic, classe 2003 in prestito dalla Uisp18: per lui 15 punti con 3/3 da tre punti. Baldasso 14 punti e 10 rimbalzi, Cervi 10. Campogrande segna 7 punti ma con appena 1/9 da tre. Il giocatore esce nel finale per una botta presa e le sue condizioni saranno valutate nelle prossime ore. Pesaro manda cinque giocatori in doppia cifra, Drell il migliore con 22 punti e 10 rimbalzi. Dopo tre giornate della Supercoppa Italiana, la squadra capitolina resta a zero punti in classifica, mentre Pesaro va a quattro. In serata Sassari contro Brindisi, diventata ormai un grande classico della pallacanestro italiana.

Pronti via e Pesaro vola sul 10-0, facendo capire che il pomeriggio sarà tutt’altro che semplice per la Virtus, sempre priva di cinque statunitensi. Baldasso e Campogrande provano a far rientrare i suoi, 10-5, ma il primo quarto si chiude 23-7 con tanti liberi sbagliati dai ragazzi capitolini. La partita non è bellissima da una parte e dall’altra. Pesaro senza Delfino squalificato per due giornate dopo la mini rissa alla fine della partita contro Sassari, trova punti importanti da Drell e Zanotti. Al 14esimo la Virtus è doppiata: 30-15. Filipovity trova sette punti in fila, Pesaro controlla e va al riposo lungo avanti 51-27

La partita sembra già chiusa e al rientro in campo non si segna per quasi tre minuti da una parte e dall’altra. Al 25esimo è 57-35, al 30esimo è 76-40 con i canestri di Drell e Robinson. Gli ultimi dieci minuti servono soltanto a Repesa per far esordire alcuni giovani in maglia pesarese e per definire il punteggio sul 104-60 con la tripla di Serpilli che chiude la sua partita con 12 punti. La Virtus torna in campo giovedì 10 settembre alle 20.30 sempre contro Pesaro. Comincia il girone di ritorno, coach Bucchi spera di inserire almeno per qualche minuto Gerald Robinson e Chris Evans. La vera Virtus è ancora lontana dall'essere pronta.  Ultimo aggiornamento: 20:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA