Supercoppa, per la Virtus sconfitta onorevole contro Brindisi. Varese esonera Caja

Domenica 6 Settembre 2020 di Marino Petrelli
Olbia - Anche contro Brindisi, il risultato non cambia: tanta buona volontà, ma il divario è ancora netto per poter competere. La Virtus Roma esce sconfitta 69-90 ma ci sono segnali di miglioramento. Roma subisce nel primo quarto, 15-30, ma riesce a rientrare in partita fino al 48-54 della metà del terzo periodo. Brindisi, pur tirando con meno del 25 per cento da tre punti e avendo qualche difficoltà con alcuni dei suoi titolari, riesce a tenere e nel finale dilaga sfruttando la sua miglior condizione atletica e la lunghezza della sua panchina. Roma tira con il 37 per cento da tre, Campogrande è il migliore dei suoi con 16 punti, lo segue Hadzic con 11 e Baldasso con 10. Telesca, Iannicelli e Biordi segnano 15 punti in tre e ripagano della fiducia riposta da coach Bucchi. 

Roma tornerà in campo lunedì, alle ore 17, contro la Carpegna Prosciutto Pesaro, che nel pomeriggio era stata sconfitta dalla Dinamo Sassari per 71-86, pur restando aggrappata alla partita per oltre 30 minuti. La squadra marchigiana mostra comunque di essere una buona squadra e tra 48 ore sarà difficile che la Virtus riesca nell’impresa di battere, o comunque, impensierire la squadra allenata da Repesa. Coach Bucchi proseguirà dunque nei suoi esperimenti limitati anche se si potrebbero affacciare per la prima volta nel gruppo Gerald Robinson e Chris Evans, i soli due statunitensi aggregati ma ovviamente a corto di preparazione. Anthony Beane jr è sbarcato due giorni fa all’aeroporto di Fiumicino, per Hunt e Wilson l’arrivo in Italia è ancora da attendere. 

VINCONO TRIESTE E TRENTO. Al Pala Rubini, l'Allianz Trieste si conferma una squadra solida e batte la Reyer Venezia 76-69 al termine di una partita ben giocata e sempre in vantaggio dal primo all’ultimo minuto.  Udanoh, 18 punti e 6 rimbalzi, Upspn 13 punti e Fernandez con 12 punti spingono la squadra di casa al secondo successo nel girone. Alla BLM Group Arena Trento fatica trenta minuti contro Treviso ma vince 90-79 grazie ai secondi 20 minuti con un parziale da 57-29. Brown è già leader di Trento: 29 punti e 5 rimbalzi. Sanders lo sostiene con 18 punti. 

CAJA, ESONERO A SORPRESA - La notizia arriva all’improvviso nel tardo pomeriggio: la Pallacanestro Varese ha esonerato quest’oggi il capo allenatore Attilio Caja, a poche ore dalla prima vittoria stagionale in Supercoppa contro Cantù. Il club ha comunicato la decisione al tecnico in seguito, a quanto pare, a ore burrascose seguite al match di venerdì sera. La decisione, a quanto trapela, è stata presa di concerto dai vertici della società, anche se tanta voce in capitolo l’ha avuta Toto Bulgheroni, il consigliere delegato all’area tecnica che era stato anche il principale fautore del rinnovo di contratto di Caja, il cui accordo con Varese arriva sino al giugno 2022. 

Motivazioni non tecniche, ma caratteriali. Sotto accusa ci sarebbero comportamenti giudicati irrispettosi nei confronti di giocatori e componenti degli staff: cose che possono capitare quando sono confinate in alcuni momenti, ma che alla lunga diventano difficili da accettare. Tanto più che anche in questo scampolo di stagione non sono mancati i confronti e gli avvertimenti a non eccedere con determinati modi di fare.  © RIPRODUZIONE RISERVATA