Volano Brindisi, Trento e Trieste. Torino affossa Pistoia

Domenica 14 Aprile 2019 di Marino Petrelli
Virtus Bologna - Brindisi, la gioia dei giocatori dell'Happy Casa
Sassari e Trieste volano in classifica, Venezia soffre ma batte Cantù dopo un tempo supplementare. La sfida salvezza la vicne Torino in trasferta a Pistoia che resta ultima e può ancora sperare nella salvezza visto che Reggio Emilia ha perso. Trento batte in volata Pesaro, Brindisi espugna il Pala Dozza e consolida il quarto posto. 

BANCO SARDEGNA SASSARI - SIDIGAS AVELLINO 105-84
Avellino, che in settimana ha esonerato Vucinic e affidato la squadra a Maffezzoli, parte forte e chiude avanti 23-30 il primo quarto, Sassari rientra e al riposo lungo è 47-48. La Dinamo vola nel terzo periodo con Pierre, Thomas e Cooley, 79-65 (parziale da 32-17). Sassari mantiene il vantaggio rassicurante, 87-73 al 33esimo, tocca quota 100 al 38esimo e chiude 105-84 con sei in doppia cifra e il 70 per cento da due. Per la Scandone quarta sconfitta consecutiva e raggiunta in classifica dalla stessa Dinamo. 

UMANA VENEZIA - ACQUA SAN BERNARDO CANTU' 94-90 (dts)
Cantù ha vinto 8 delle dieci partite nel girone di ritorno e parte forte (0-6). Venezia si ritrova e sorpassa 14-8. Il primo quarto finisce 18-14. La Reyer alterna la difesa a uomo e a zona e con le triple vola sul 41-30, Cantù rientra sul 41-37 al riposo lungo. La partita la fa e disfa Venezia: 52-42 al 24esimo, 58-54 al 30esimo, 61-62 al 33esimo. Gli ospiti giocano senza paura, Gaines e Jefferson allargano il vantaggio, 68-75 al 37esimo. Venezia non si arrende, sul meno tre Daye trova la tripla del pareggio a un secondo e mezzo dalla fine. Si va al supplementare sul 77 pari. Parità sull' 84 al 43esimo, Cantù va avanti 86-90, poi Venezia regala un parziale da 8-0 e vince in volata 94-90 con sei giocatori in doppia cifra (Bramos 11 punti e 10 rimbalzi). A Cantù non bastano i 26 punti e 12 rimbalzi di Jefferson, i 10+12 di Davis e i 18 punti di Gaines. 

ORIORA PISTOIA - FIAT TORINO 78-81
Partita chiave per la salvezza. Torino subito avanti 2-8, poi 9-16 e 14-24 al 14esimo. Jaiteh è già a 10 punti. Pistoia si sveglia, Querci e Mitchell riportano in parità la partita, Torino chiude avanti 37-38 al riposo lungo. La partita, molto sentita e con errori da un parte e dall'altra, resta in equilibrio, 57-58 alla fine del terzo. Volano tecnici e antisportivi da una parte e dall'altra, il pubblico di casa si scalda. Torino resta avanti 68-71 al 34esimo, poi 71-74 a 30 secondi dalla fine. Peak pareggia, Wilson trova la tripla del 74-77, Auda riduce 76-77, Torino allunga 76-81 e vince la partita che può valere la salvezza. Pistoia resta ultima e disperata. 

ALMA TRIESTE - GRISSIN BON REGGIO EMILIA 104-88
Trieste ha voglia di stupire ancora e dimostrare di essere viva nonostante le difficoltà societarie. La partenza è di quelle che lasciano il segno, 26-16 al decimo, 35-20 al 14esimo. Dragic a quota 18 punti. AL riposo lungo Trieste è avanti 60-38 e la partita è di fatto chiusa. Peric e Wright dilatano il vantaggio, al 30esimo è 86-62. Johnson Odom è l'ultimo ad arrendersi per gli ospiti ma l'Alma controlla: 95-74 al 35esimo. Finisce 104-88 nel tripudio dei 6500 dell'Allianz Dome. 

GERMANI BRESCIA - VANOLI CREMONA 86-89
Brescia dice forse addio ai play off con una sconfitta contro un'ottima Vanoli. ospiti avanti 16-19, poi 19-25 con la solita tripla di Diener. Il primo quarto è 25-30. Cremona allunga 29-38 e Brescia soffre. L'ennesima tripla della Vanoli regala il 37-47, al riposo lungo è 39-56. Cremona tocca il 41-60, poi la Leonessa prova una reazione fino al 56-67. Stojanovic, sempre da tre, regala il 60-72. Brescia non molla e in tre minuti torna al meno tre, 78-81 al 37esimo. Moss regala anche il meno due, 83-85, ma Cremona resiste, segna l'86-89. La tripla di Hamilton si spegne sul ferro e Cremona festeggia. 

DOLOMITI ENERGIA TRENTO -VUELLE PESARO 81-76
Trento vince in volata contro una VL Pesaro generosa per 38 minuti. Senza Mccree infortunato, gli ospiti vanno avanti 14-20 al decimo. Al riposo lungo pesaresi ancora in vataggio 35-41. Lyons e Mockevicius tengono avanti Pesaro 50-58 al 28esimo, poi 53-64. Nel momento peggiore, l'Aquila si sveglia. Craft e Marble danno il 64-66, Blackmon trova il 66-71, Zanotti il 73-76. Pesaro non segna più, Trento sorpassa e vince 81-76 e vola in classifica, stasera al quinto posto a quota 30 punti. 

SEGAFREDO BOLOGNA - HAPPY CASA BRINDISI 61-77
Bologna all'ultima spiaggia per i play off, ma Brindisi vince e consolida il quarto posto. Incredibile prova di John Brown, 29 punti e 10 rimbalzi, sostenuto da Chappell, 25 punti e 10 rimbalzi. Primo quarto equlibrato, Bologna avanti 18-17. la Happy Casa ingrana le marce alte nel secondo periodo, volando anche al +10, poi 30-38 al riposo lungo. La Virtus non ci sta, si riavvicina 49-51, ma sbaglia tanti tiri liberi e Brindisi chiude avanti 51-56. La partita è molto sentita da entrambe le parti, brindisini avanti 52-59 con i canestri di Chappell. Brown incanta con canestri incredibili e Brindisi vola 56-68 al 35esimo. Idee poche e confuse per la Virtus e la Happy Casa vince 61-77 nel tripudio dei tantissimi tifosi biancoazzurri arrivati da ogni parte. Fischi invece dai tifosi della Virtus. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Davide si è inventato un lavoro: proteggere i gatti sui balconi di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma