Sassari e Fortitudo Bologna al secondo posto. Pesaro e Pistoia a zero

Lunedì 28 Ottobre 2019 di Marino Petrelli
La classifica parla bolognese, alla Virtus risponde la Fortitudo. La squadra allenata da coach Martino batte Pistoia ed è seconda on classifica. Il Banco Sardegna Sassari chiude la serata con una netta vittoria a Cantù e raggiunge le altre a quota otto punti. Roma si illude ma vince l'Olimpia Milano, Varese ferma la corsa di Brindisi, Pesaro e Pistoia restano a quota zero. La squadra marchigiana è stata contestata dai propri tifosi, per il momento la panchina di Perego non sembra a rischio.

OPENJOBMATIS VARESE - HAPPY CASA BRINDISI 102-78

Varese ferma la corsa di Brindisi che veniva da quattro vittorie in fila in campionato. Caja si conferma bestia nera di Vitucci, sconfitto anche lo scorso anno. Primo quarto subito efficace per Varese, 26-19, poi l'allungo fino al 50-36 del riposo lungo. Stone tira male da tre punti, Brown è affaticato, Brindisi non gira. Varese vola sul 77-59 al terzo riposo, raggiunge i 30 punti di vantaggio, poi scollina i 100 punti. Mayo 26 punti e Peak 24 sono i protagonisti. Brindisi ha il solito contributo da Banks con 23 punti, ma con appena il 23 per cento da tre non si va lontano. 

CARPEGNA PESARO - GRISSIN BON REGGIO EMILIA 65-90

Tutto facile per la Pallacanestro Reggiana che ottiene la quarta vittoria in campionato giocando in maniera semplice e sfruttando i tantissimi errori dei padroni di casa. Al decimo è già 20-24, poi l'allungo fino al 38-48. Pesaro si scuote e trova la parità, ma anzichè prendere in mano la partita si smarrisce di nuovo. Il terzo quarto si chiude 54-63. Barford regala il meno sette, ma la Grissin Bon non trema e allunga 65-83. Pesaro non segna più, finisce 65-90 tra i fischi del suo pubblico. Upshaw e Vojvoda 20 punti, Johnson Odom 16. Per la Vuelle si salvano Chapman (14) e Mussini (13)

POMPEA BOLOGNA - ORI ORA PISTOIA 82-71

Paladozza ancora imbattuto, sia in casa Virtus che in quella Fortitudo. La squadra di coach Martino vince una partità più difficile del previsto, Pistoia si prende gli applausi, ma resta a quota zero in classifica. Senza Leunen, ma con il rientrante Sims (alla fine determinante con 18 punti), la Fortitudo guida senza brillare fino al 24-17, poi gli ospiti reagiscono, pareggiano sul 26 e sorpassano sul 31-33. Al riposo lungo è 39 pari. Equilibrio fino al 48-48, Mancinelli prova a dare la scossa, ma il tecnico a Cinciarini rimette i toscani ad un solo punto di distanza, 55-54. Petteway, il migliore dei suoi con 14 punti, sigla il 55-59, Bologna si sveglia, piazza un 12-2 di parziale per il 67-61. Stephens, Stipcevic e Aradori siglano i canestri della sofferta vittoria 82-71. Pompea seconda dietro la Virtus. 

ACQUA SAN BERNARDO CANTU'  - BANCO SARDEGNA SASSARI 70-87

Dopo il riposo in campionato e la sconfitta in Champions league, Sassari riprende il suo cammino fatto di vittorie. Al Pala Banco Desio è tutto facile per la Dinamo, già avanti 15-24 al decimo. Bilan trova il 25-34 al 14esimo e da questo momento i sardi non si fermano più. 28-40, poi 31-46. Spissu segna il 38-59, Pierre la tripla del 45-68 al 30esimo. Ultimo quarto senza patemi per Sassari avanti 49-72, poi 64-87. Finisce 70-87 con 20 punti di Bilan e 10/11 da due, Evans 16 punti e sette rimbalzi e altri tre in doppia cifra. Per Cantù ancora un'altra buona partita di Pecchia, 16 punti. 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma