Sassari è prima in attesa della Virtus Bologna. Brescia è sicura terza

Sabato 4 Gennaio 2020 di Marino Petrelli
Sassari non vuole smettere di sognare, vince a Pistoia con un grande parziale nel finale di partita e raggiunge la Virtus Bologna in testa alla classifica. Stasera la squadra di Pozzecco, sospinta da Bilan, Spissu e Jerrels, è prima, in attesa della partita dei bolognesi a Trento. Brescia invece soffre 37 minuti, poi piazza un parziale da 16-0, batte Venezia in volata e consolida il terzo posto nel girone di andata, anche in caso di vittoria di Milano. Abass con 22 punti e Lansdowne con 20 guidano la rimonta e fanno esplodere il Pala Leonessa.

GERMANI BRESCIA - UMANA VENEZIA 70-64
Venezia più concentrata in avvio: 5-11, poi 10-14 al primo quarto. Daye e de Nicolao regalano il massimo vantaggio 21-29. Al riposo lungo è 25-32 con Brescia che tira con appena 9/31 dal campo. Non si segna per oltre due minuti. Cain commette il suo quarto fallo, Venezia resta avanti 27-35, poi 32-39 al 27esimo. Brescia è un pò fallosa in attacco, la Reyer tiene il 41-47 al 30esimo. Zerini con carattere trova la tripla del 47-49, Abass pareggia sul 49. Venezia riparte con 0-10 di parziale grazie a giocate sopraffine di Daye: 49-59 al 36esimo. La Leonessa si mette il coltello tra i denti e con un contro parziale da 16-0 sorpassa 65-59 per la prima volta in partita. Finisce 70-64 e Brescia è sicura terza nel girone di andata. In Coppa Italia giocherà contro la sesta. 

ORI ORA PISTOIA - BANCO SARDEGNA SASSARI 70-78
Sassari parte bene, 7-14, poi 13-20 con la tripla di Stefano Gentile. Landi si prende 12 punti consecutivi e Pistoia vola 27-20 al 13esimo. La Dinamo segna poco, Salumu mette il 34-27. Al riposo lungo padroni di casa avanti 39-32. Il parziale nel secondo periodo è di 24-12 nel secondo periodo. La Ori Ora resta avanti 47-41 al 26esimo. Pozzecco prende un fallo tecnico, il terzo nelle ultime tre partite, e scuote i suoi che piazzano un parziale 5-14 e chiudono avanti  52-55 il terzo periodo. Salumu non ci sta e mette una tripla di tabella per il 60-60 33esimo. La Dinamo avverte la paura e si mette a segnare spezzando la partita: 60-71 al 37esimo. Padroni di casa provano a rimetterla in piedi fino al 70-72, ma la Dinamo non trema e vince 70-78. Stasera i sardi sono primi in classifica.

LE ALTRE PARTITE
Domani apre la giornata l'interessante partita tra Cremona contro Happy Casa Brindisi, riedizione della finale di Coppa Italia lo scorso febbraio. Pugliesi già qualificati per l'edizione 2020 del trofeo, lombardi che cercano una vittoria per entrarci. La capolista Virtus Bologna è di scena a Trento. La vittoria di Sassari costringe la Segafredo a vincere per mantenere il primo posto. Pesaro attende Trieste in quella che probabilmente può essere l'ultima speranza di vincere la prima partita in campionato. Milano contro Cantù è il derby numero 168, una classicissima in Italia e in Europa. Treviso contro Varese ha un valore solo per gli ospiti che hanno ancora possibilità di entrare in Coppa Italia. Il posticipo tra Fortitudo Bologna, 16 punti, e Reggio Emilia, a quota 14, è un autentico spareggio per l'ultimo posto utile per il trofeo tricolore. Attesa una coreografia maestosa da parte della Fossa.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma