Playoff Nba, LeBron è un mostro e i Cavs stendono Indiana: serie sull'1-1

Giovedì 19 Aprile 2018
LeBron James super nella seconda partita della serie dei play-off Nba tra Cleveland e Indiana finita 100-97 (serie ora in parità 1-1). Dopo meno di sei minuti, erano già 16 i punti messi a referto da LeBron – la miglior performance per aprire un match degli ultimi 20 anni nei playoff, con tutti gli altri giocatori dei Cavs a secco. È solo uno dei tanti record aggiornati da James dopo la gara di questa notte: a fine primo quarto 20 punti segnati, con Cleveland che vola anche sul +18 e riesce ad amministrare fino in fondo il bottino accumulato. LeBron chiude con 29 punti all'intervallo lungo e 46 alla sirena (su 100 totali di squadra, un'enormità), conditi con 12 rimbalzi, cinque assist e due recuperi. Nonostante i record di James, Cleveland ha rischiato ancora una volta di non vincere perché Victor Oladipo ha sbagliato la tripla che a 27 secondi dalla sirena sarebbe valsa la prima parità dopo 47 minuti di inseguimento da parte dei Pacers. Nell'altro match dei play-Off Nba giocato questa notte Houston batte Minnesota 102-82 al Toyota Center e porta la serie sul 2-0. Per i Rockets il match parte male, con il primo quarto chiuso sotto 23-18, ma con un eloquente 37-17 del secondo parziale la truppa di D'Antoni ribalta la partita e ne indirizza l'esito. Il più ispirato sotto canestro per Houston è Chris Paul, 27 punti, seguito da Gerald Green, 21 punti in uscita dalla panchina. Solo 12 punti per James Harden grande protagonista di gara 1 coi suoi 44 punti. Per Minnesota, al rientro nei playoff dopo 14 anni, il migliore in fase realizzativa è Jamal Crawford coi suoi 16 punti. Torna invece in equilibrio la serie tra Oklahoma City e Utah, con i Jazz che vincono Gara-2 trascinati dal rookie Donovan Mitchell (28 punti per lui) per 102-95 e impattano sull'1-1. © RIPRODUZIONE RISERVATA