Basket, Milano domina Venezia e va 2-0 nelle semifinali. Da venerdì assalto all'Eurolega

Datome
di Marino Petrelli
2 Minuti di Lettura

Senza storia la seconda partita al Forum tra Milano e Venezia, dopo il grande equilibrio in gara 1. I padroni di casa vincono 99-65, soffrendo soltanto i primi quattro minuti per poi piazzare un parziale da 19-0 che indirizza la partita. Milano domina a rimbalzo, 37 contro 22, e tira molto meglio da tre, 11/25 rispetto ad un misero 4/27 degli ospiti. Quattro giocatori in doppia cifra per l'Olimpia: Delaney 20, Rodriguez 14, Roll e LeDay 12 a testa. 

Domani gara 2 a Brindisi con la Virtus Bologna avanti 1-0. Da mercoledì i play off si fermano per dare modo all’Olimpia di disputare la Final Four di Eurolega, un evento atteso in casa milanese, e in generale dal basket italiano,dal 1992. Esordio venerdì 28 contro la favoritissima Barcellona, tutto può accadere. 

LA PARTITA

Milano rinuncia a Punter, che ha accusato un leggero risentimento muscolare. Al suo posto Roll. Nella Reyer Jerrels entra nelle rotazioni al posto di Clark. Si segna poco nei primi quattro minuti, 4-7 con la schiacciata di Watt. Messina chiama time out e Venezia non segna più, Delaney e Rodriguez guidano un parziale da 19-0 per il 23-7 del primo periodo. L’emorragia della Reyer prosegue anche ad inizio secondo quarto, Watt e Daye provano a tenere in vita i suoi: al 14esimo è 34-18. Milano non si ferma, De Raffaele si becca un fallo tecnico in panchina, Rodriguez inventa per LeDay, è 44-22 al 17esimo. Al riposo lungo è 54-29, Delaney già a 20 punti e 7/10 da tre di squadra. Per Venezia un brutto 2/15 da tre punti e appena nove rimbalzi presi contro 21. 

Al rientro in campo, Milano non abbassa la guardia: 62-37 al 24esimo. Anche sul +25, Ettore Messina tiene in tensione la sua squadra, forse già immaginando la partita che la attende a Colonia tra quattro giorni contro il Barcellona. Moraschini segna il 69-45, al 30esimo è 77-52 e la partita è di fatto già chiusa. Olimpia sul +32, Watt (15 punti e 8 rimbalzi) e Daye (12 punti) sono gli ultimi ad arrendersi, ma il divario resta un'autostrada. Finisce 99-65, punzione severa per Venezia che tra dieci giorni avrà il difficile compito di riaprire la serie. 

Martedì 25 Maggio 2021, 00:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA