Venezia espugna Cremona. Finale scudetto contro Sassari

Venerdì 7 Giugno 2019 di Marino Petrelli
Venezia espugna il Pala Radi 69-79 e conquista la finale scudetto contro la lanciatissima Sassari. SI comincia lunedì sera al Taliercio per le prime due gare. Come in gara quattro, Venezia indirizza la partita nel primo quarto con un parziale da 12-27. Cremona rientra fino al meno sei all'ultimo minuto, ma non ne ha più e chiude una stagione comunque esaltante grazie alla vittoria della Coppa Italia. Venezia vince di squadra, quattro uomini in doppia cifra (Bramos 22 e Daye 20), il 31 per cento da tre contro il 16 di Cremona e il 70 per cento da due. Per la Vanoli bene Sanders, 21 punti e 3/6 da tre (il resto della squadra fa 1/19), Crawford appena 13 punti con 3 su 9 dal campo. 

Cremona recupera Travis Diener, che in gara quattro era uscito dopo pochi minuti per infortunio. Bramos è ispirato con tre triple in fila, Venezia è avanti 8-15 al quinto, poi 12-25 con la tripla di Daye che chiude il primo quarto. Cremona imprecisa ai tiri liberi e da tre punti, l'Umana resta avanti 14-30, poi 20-33 al 15esimo. Gli ospiti sono concentrati in difesa e in attacco, Mazzola e Tonut trovano due triple per il 33-47 al riposo lungo.

Al rientro in campo, Venezia stringe in difesa e in attacco fa cose molto ben costruite. Daye mette la tripla del 38-56 al 24esimo. Cremona non segna più, la Reyer vola 42-63 e chiude 48-67. Cremona si riavvicina 54-67 all'interno di una partita che diventa dura con molti contatti e scintille in campo. Daye e Bramos riprendono in mano la Reyer che torna 56-75. Le triple cominciano finalmente ad entrare a Cremona per il meno nove, 65-74 al 37esimo, poi 69-76 al 39esimo. Bramos mette la tripla della sicurezza, finisce 69-79 e da lunedì si gioca lo scudetto contro Sassari. Una finale inedita, tutta da vivere.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma