A Golden State non basta un super Curry, Toronto avanti 2-1

Giovedì 6 Giugno 2019
Un super Curry non basta a Golden State per ribaltare Toronto che alla fine vince 123-109 sul parquet dell'Oracle Arena e porta la serie sul 2-1 per i canadesi. C'è da dire che i Raptors approfittano dell'infermeria piena dei Warriors (Kevin Durant, Kevon Looney e Klay Thompson) ma alla sirena finale nonostante una prova monstre di Curry (47 punti, otto rimbalzi, sette assist, sei triple, il suo nuovo massimo in carriera ai playoff e alle Finals), la squadra di Nick Nurse vince meritatamente grazie a una prova maiuscola da parte di tutti: oltre ai 30 punti del solito Kawhi Leonard, tutto il quintetto va in doppia cifra. I canadesi controllano la partita fin dall'inizio e solo grazie a Curry (25 punti all'intervallo lungo) il match non finisce anzitempo. Nella ripresa sono ancora i Raptors a non mollare, arrivando più volte alle 16 lunghezze di vantaggio. Toronto chiude poi i conti nell'ultima frazione, approfittando di un Golden State che, a parte la furia-Curry, vede in doppia cifra solo Green (17 punti) e Iguodala (11). Ora si fa dura per i campioni in carica che hanno bisogno - in vista di gara-4 nella notte tra sabato e domenica - di ricompattarsi per non rischiare di subire un'altra pesantissimo ko, che metterebbe a serio rischio la caccia al quarto titolo negli ultimi cinque anni.  Ultimo aggiornamento: 10:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

I lucchetti di Ponte Milvio si aprono con le chiavi di Villa Pamphili

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma