Nba, Rubio e Love stendono Miami
Durant come Jordan, ma Okc perde lo stesso

Sabato 5 Aprile 2014

Miami perde e Indiana non ne approfitta. Highlights della notte di Nba che ha visto i campioni in carica arrendersi contro Minnesota al termine di una battaglia conclusa solo al secondo overtime: finisce in volata 122-121 per i T'Wolves trascinati come al solito da Kevin Love (28 punti e 11 rimbalzi) e Ricky Rubio (13 punti e 14 assist serviti ai compagni). Agli Heat, orfani di Wade, non basta il solito LeBron James da 34 punti. Miami si ferma e i disastrosi Pacers di questo ultimo periodo falliscono l'occasione di riprendersi il primo posto della Eastern Conferece. Indiana cade contro la rivelazione Toronto 102-94 e gettano altre inquietanti ombre sulla post season della franchigia. Altra sconfitta per Detroit, 116-104 contro Brooklyn, con Gigi Datome ancora una volta costretto alla panchina. Per l'ex Virtus è tempo di ripensare al proprio futuro ai Pistons.

Notte speciale per Kevin Durant che eguaglia Michael Jordan: per la 40esima partita consecutiva segna almeno 25 punti. KD, in realtà, ne segna 28 nel match notturno contro Houston, ma non basta ai Thunder per avere ragione dei Rockets dell'ex Harden (39 punti) che passano 111-107.

Questi i risultati della notte Nba: New York Knicks-Washington Wizards 89-90; Memphis Grizzlies-Denver Nuggets 100-92; Charlotte Bobcats-Orlando Magic 91-80; Toronto Raptors-Indiana Pacers 102-94; Atlanta Hawks-Cleveland Cavs 117-98; Boston Celtics-Philadelphia 76'ers 102-111; Brooklyn Nets-Detroit Pistons 116-104; Miami Heat-Minnesota Twolwes 121-122 (2 ot); Chicago Bulls-Milwaukee Bucks 102-90; Utah Jazz-New Orleans Pelicans 100-96; Portland Blazers-Phoenix Suns 93-109; Golden State Warriors-Sacramento Kings 102-69; Los Angeles Lakers-Dallas Mavs 95-107.

Ultimo aggiornamento: 10:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA