Nba playoff, Stephen Curry torna con 40 punti e Golden State si esalta contro Portland

Martedì 10 Maggio 2016 di Redazione Sport
Stephen Curry

Stephen Curry torna dopo due settimane di stop per un problema al ginocchio destro e trascina alla vittoria Golden State sul campo di Portland per 132-125 dopo un tempo supplementare. Ora i Warriors conducono 3-1 la serie di semifinale della Western Conference contro i Trail Blazers e possono chiudere i conti mercoledì notte sul parquet amico della Oracle Arena.

Il prodotto di Davidson parte dalla panchina e gioca in totale 37 minuti realizzando 40 punti (16/32 dal campo e 5/16 da tre) a cui aggiunge 9 rimbalzi e 8 assist. Il numero 30 dei Warriors sale in cattedra nel momento decisivo firmando ben 17 dei 21 punti dei suoi nel tempo supplementare, cosa mai riuscita a nessun altro giocatore nella storia dei playoff Nba. «Amo il gioco e la competizione -ha detto Curry-. Mi sono mancati tantissimo i mie compagni ed è una grande sensazione essere tornato e averli aiutati a vincere in questo modo. Ne ho passate tante nelle ultime settimane. In campo ho dato tutto e sapevo che avevo solo bisogno di ritrovarmi».

Per la franchigia californiana ottime prove anche per Draymond Green (21 punti, 9 rimbalzi, 7 stoppate, 5 assist e 4 recuperi) e Klay Thompson (23 punti e 4 rimbalzi). Ai Blazers non basta la prova da 36 punti (ma con un modesto 9/30 al tiro), 10 assist e 6 rimbalzi di Damian Lillard.

I Miami Heat superano 94-87 i Toronto Raptors dopo un tempo supplementare sul campo di casa dell'American Airlines Arena e impattano sul 2-2 la serie di semifinale della Eastern Conference, che riprenderà mercoledì notte in Canada. La franchigia della Florida ringrazia ancora una volta Dwyane decisivo con i suoi 30 punti (13/24 dal campo), di cui due pesantissimi a 12« dalla fine del 4° periodo che regalano il pareggio a quota 83. Il numero 3 degli Heat aggiunge 4 rimbalzi, 2 assist e 2 recuperi. Buone prove per la squadra di coach Erik Spoelstra, scesa in campo senza l'infortunato Hassan Whiteside, anche da parte di Goran Dragic e Joe Johnson entrambi a referto con 15 punti. I Raptors, che sbagliano il canestro della vittoria sulla sirena del 4° periodo con Cory Joseph, spariscono nel tempo supplementare dove subiscono un parziale di 11-4. A deludere in particolare le 'guardiè Kyle Lowry e DeMar DeRozan che in due segnano solo 19 punti con un pessimo 6/28 dal campo. Il migliore è stato il centro Bismack Biyombo, partito in quintetto al posto dell'infortunato Jonas Valanciunas, a referto con una doppia doppia da 13 punti e 13 rimbalzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA