Morte Kobe Bryant, la perizia sullo schianto dell'elicottero: fu un errore del pilota

Martedì 9 Febbraio 2021
Kobe Bryant, la perizia sullo schianto dell'elicottero: fu colpa del pilota

Due settimane fa l'America ricordava in lacrime il terribile anniversario della morte di Kobe Bryant e della figlia Gianna il 26 gennaio 2020. Lo schianto dell'elicottero su cui volavano loro due più altre sette persone fu causato da un errore del pilota. A rivelarlo è stata la perizia effettuata dal National Transportation Safety Board: secondo il rapporto, al pilota Ara Zobayan era stato proibito di attraversare la perturbazione in corso infilandosi tra le nuvole. Ma lui ignorò l'ordine trovandosi disorientato. Subito dopo lo schianto.

Un anno fa la morte di Kobe Bryant: il suo amore per l'Italia iniziò a Rieti nel 1984

Quella della sua morte è una ferita non rimarginata per tantissimi. «Non sono ancora pronto a parlarne – ha detto Pau Gasol di fronte alla domanda di un cronista – Non ho le parole per esprimere quello che provo». «Si dice: il tempo cura tutto. Appunto, abbiamo ancora bisogno di tempo», gli ha fatto eco LeBron James nei giorni scorsi.

 

 

Ultimo aggiornamento: 18:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA