Serbia flop, in semifinale ci va l'Argentina. Spagna senza problemi con la Polonia

Martedì 10 Settembre 2019 di Marino Petrelli
I quarti di finale dei mondiali di basket si aprono con il botto. L'Argentina batte la Serbia 97-87 e vola in semifinale dove incontrerà la vincente tra Stati Uniti e Francia. Segnali negativi erano già arrivati per la squadra allenata da Sasha Djordjevic contro la Spagna, oggi è arrivata la condanna definitiva. Campazzo è magico, 18 punti e 12 assist, Scola, quasi quarant'anni, aggiunge 20 punti alla sua eterna carriera. Anche 15 punti di Garino. 22 assist di squadra contro 17, quasi il 45 per cento da tre. Per la Serbia, Bogdanovic 21 punti, Jokic 16 punti e 10 rimbalzi. 

Partita equilibrata nel primo quarto, l'Argentina prova a scappare, la Serbia la tiene a distanza di sicurezza. Il primo periodo finisce 25-23. Sud americani allungano fino al +10 di vantaggio ad inizio secondo quarto, i balcanici soffrono la velocità e le giocate avversarie. Al riposo lungo è 54-49. Il momento migliore di Jokic e compagni arriva al rientro dagli spogliatoi. Meno uno al trentesimo, 68-67, poi vantaggio serbo 68-70 al 32esimo. Sembra la svolta, ma Campazzo si riprende la scena, l'Argentina produce una parziale da 29-17 negli ultimi otto minuti e chiude la partita 97-87, scatenando la festa dei tifosi bianco celesti sugli spalti. Amarezza e sgomento in casa serba.
E' in lacrime a fine partita Bogdan Bogdanovic, uno degli ultimi a ad arrendersi contro l'Argentina. «Avevo detto prima della partita che tutti possono battere tutti e così è stato. L'Argentina ha dimostrato di essere e giocare di squadra. Abbiamo subito due sconfitte e usciamo dal Mondiale, non  siamo stati bravi e siamo molto delusi». 

SPAGNA - POLONIA 90-78
Senza grandi acuti, la Spagna batte la Polonia ed è la seconda squadra a raggiungere i quarti di finale. A Shanghai finisce 90-78, una partita condotta dagli iberici dall'inizio alla fine, ma mai con lo scossone definitivo. Per due volte, la Polonia torna a meno sei e palla in mano, ma commette diverse ingenuità e si deve inchinare. Rubio scrive 19 punti con 9 assist, Willy Hernangomez 18, Rudy Fernandez 16. Non bastano alla Polonia i 19 punti del naturalizzato Slaughter. In semifinale la Spagna affronterà la vincente tra Australia contro Repubblica Ceca. 
Dopo il primo quarto avanti 22-18, la Polonia non molla e resta in partita con Slaughter e Waczynski. Al riposo lungo è 46-41. Sul 50-44 la Polonia ha due volte la palla del meno quattro, ma gli errori in attacco sono punti dalle triple di Rudy Fernandez e la Spagna scappa sul 59-46, poi al trentesimo è 67-58. Polacchi ancora sul meno sei, ma la troppa foga in attacco produce due errori sui possessi decisivi. Claver e Rubio chiudono la partita con giocate di ottima fattura. Cede con onore la squadra allenata da Mike Taylor che giocherà in ogni caso il gironcino per il quinto posto. Un risultato insperato per la Polonia che l'Itala ha battuto nelle qualificazioni ai mondiali. 
  Ultimo aggiornamento: 11 Settembre, 15:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

​Rifiuti e bus in tilt, trauma da ritorno dalle vacanze

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma