LeBron James, si allungano i tempi di recupero dell'infortunio della star dei Lakers

LeBron James, si allungano i tempi di recupero dell'infortunio della star dei Lakers
3 Minuti di Lettura
Lunedì 8 Novembre 2021, 15:14

Forse no, LeBron James, la star dei Los Angeles Lakers ma anche di tutta l'Nba e del basket in generale, non scenderà in campo "entro una settimana", come aveva detto il suo coach, Frank Vogel, subito dopo l'infortunio nella partita contro gli Houston Rockets. Il Re, infatti, sta combattendo contro uno strappo muscolare, che ricorda però il problema all'inguine che lo tenne fuori 40 giorni nella stagione 2018-19.

Però però, stando a quanto riportato da Tim DiFrancesco, con un passato come trainer dei Lakers, in un post su Instagram, il problema agli addominali è frutto di uno sforzo paragonabile a quello del servizio nel tennis. E quindi il tempo stimato va dalle quattro alle otto settimane, non di meno. In pratica: un mese di stop, come minimo. 

Come raccontato nel dettaglio a The Athletic, a prescindere dal livello di complicazione dell'infortunio, James difficilmente tornerà in campo prima di qualche settimana: «Soprattutto tenendo conto del modo in cui gioca, è difficile pensare che possa essere in campo in meno di un mese. Ha una fisicità diversa da quella degli altri e questo genere di infortuni possono diventare devastanti: nel caso in cui tornasse in campo troppo presto e se si facesse male di nuovo sarebbe un vero e proprio disastro».

Basket, Trent’anni fa l’annuncio che cambiò il mondo. Ma è ancora... Magic

Nba, i numeri dei Lakers senza LeBron James

Insomma, anche nel caso le parole di Vogel trovassero conferma nei fatti («Spero che sia un problema minimo»), bisognerà abituarsi per un po' all'assenza del n°6 gialloviola. Lo scorso anno per un guaio alla caviglia ha saltato 20 partite e i Lakers non hanno più trovato compattezza nella corsa playoff, nel 2018-19 erano bastate 17 sfide saltate per lasciarsi sfuggire l'opportunità di accedere alla post-season. E se LeBron dovesse tornare in campo soltanto a gennaio? Cosa succederebbe ai Lakers nel frattempo? In quattro partite senza di lui il record è 1-3, con un Westbrook condizionante (in negativo) a guidare le danze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA