L'Italia supera il Venezuela. Sacchetti taglia Moraschini, Cinciarini e Michele Vitali

Sabato 10 Agosto 2019 di Marino Petrelli
La grinta di Abass
Dopo la rocambolesca sconfitta di ieri contro la Russia, l'Italia si riscatta contro il Venezuela. Al Pala Olimpia di Verona finisce 72-54. Il torneo finisce con due vittorie e una sconfitta. Biligha miglior marcatore con 12 punti. Al termine della partita, coach Sacchetti ha comunicato che i primi tre giocatori a lasciare il gruppo che andrà in Cina sono Cinciarini, Moraschini e Michele Vitali. Per loro l'avventura mondiale finisce qui con i ringraziamenti dello staff tecnico e della Federbasket. Notizie meravigliose arrivavano anche dall'Europeo U20 dove le azzurre regolano con merito la Francia 56-43 e volano in finale domani contro la Russia. Sugli scudi Sara Madera e Valeria Trucco. 

Partita in controllo per gli azzurri dall'inizio: 9-5, 20-14, poi 28-18 con le iniziative di Aradori e Delle Valle. Al riposo lungo, Italia avanti 38-28. Biligha efficace in attacco, 12 punti per il lungo neo Olimpia e Italia avanti 45-32, poi 53-38 al 30esimo. L'ultimo quarto serve per definire il punteggio. Finisce 72-54. Nel complesso, la tre giorni veronese ha mostrato buone indicazioni, ad esempio la forma già acquisita da Hackett e Ale Gentile un certo ritmo offensivo. Da rivedere alcuni black out difensivi e l'inserimento di alcuni giocatori, ad esempio Aradori e Belinelli, ancora in comprensibile ritardo di preparazione. Sacchetti è in una condizione di essere al momento l'allenatore di una nazionale incerottata e tutta da costruire. Dalla settimana prossima potrebbe recuperare Datome e si capiranno meglio le condizioni di Danilo Gallinari, ancora fermo e con qualche smorfia di dolore a seguito dell'appendicectomia subita sabato scorso. Con o senza Gallinari è un discorso totalmente diverso, non solo nella preparazione ma in prospettiva dell'esordio mondiale contro le Filippine. Squadra e staff tecnico si ritroveranno a Roma il 14 agosto, dal 16 torneo dell'Acropolis  ad Atene, poi si parte per la Cina. E lì non si potrà più scherzare. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma