Eurobasket, La Spagna batte la Lituania 80-63: è campione d'Europa

Eurobasket, La Spagna batte la Lituania 80-63: è campione d'Europa
di Carlo Santi
3 Minuti di Lettura

La Spagna ha battuto per 80-63 la Lituania nella finale dei campionati Europei di basket a Lilla. Il talento della Spagna, la straordinaria forza di Pau Gasol e le idee vincenti di Sergio Scariolo hanno dato alle Furie Rosse il terzo titolo europeo dopo quelli vinti nel 2009 e nel 2011. In entrambe le occasioni il coach italiano era sulla panchina spagnola.

La Lituania si è arresa presto, 80-63 il punteggio finale, senza mai dare l’impressione di poter mettere in difficoltà i rivali. A Lilla, dove si è giocato l’ultimo atto di Eurobasket 2015, è stato il trionfo di un gruppo che si è esaltato e messo sul parquet un basket superlativo.

Straordinaria prova difensiva della Spagna che ha spesso utilizzato la zona 2-3 ma, va detto, gli iberici disponevano di un roster superiore per talento in ogni reparto.

Se Gasol ha dato il suo apporto (25 punti e 11 rimbalzi: che dire del lungo dei Chicago Bulls?), in avvio sono stati Llull e Rudy Fernandez a dare continuità all’attacco. Peccato che Fernandez, dopo un fallo subito da Jankunas nel terzo quarto (mancavano 3’49” alla terza sirena) sia stato costretto a uscire dolorante.

Un piano partita perfetto quello della Spagna: circolazione di palla, ritmo non veloce, spesso due play in campo e, soprattutto, un Gasol che ha tenuto a bada Valanciunas (uscito nel finale con 5 falli, due dei quali commessi in rapida successione in avvio del terzo quarto). Gasol è stato, in questo europeo, super: Pau ha la capacità di capire in ogni partita cosa serve e, puntuale, lo fa.

Il vantaggio è stato subito importante, 11 punti al 10’, 15 poco dopo (25-10) con Rudy Fernandez. Il lampo di Kalnietis ha cercato di illudere la Lituania: -8 (41-33) grazie anche alla bomba sulla sirena di Maciulis. A dire il vero, quel -8 era effimero, più colpa della Spagna e del quintetto in campo che merito dei lituani.

Attenta in difesa e anche se negli ultimi 10’ la Spagna ha faticato a segnare nei primi 3’, gli avversari non hanno mai spaventato gli uomini di Scariolo. La partita era finita: occorreva solo attendere la sirena per festeggiare.

Sabonis, l'erede di Arvydas
Negli ultimi attimi è entrato il giovane Domantas Sabonis, diciannovenne centro figlio di un mito, Arvydas Sabonis.

Il quintetto di Eurobasket 2015
Ecco il quintetto ideale degli Europei: Rodriguez (Spagna), De Colo (Francia), Maciulis (Lituania), Valanciunas (LItuania) e Gasol (Spagna).

Un grande Luigi Lamonica
È stata anche la finale di Luigi Lamonica, il nostro fischietto che ha chiuso arbitrando la quinta finale europea (su sei partecipazioni), la sua grande carriera.

Il tabellino della finale
SPAGNA: Gasol 25, Fernandez 11, Rodriguez 4, Hernangomez, Ribas 5, Reyes 8, Claver 7, San Emeterio, Llull 12, Aguilar, Mirotic 8, Vives. All.: Scariolo.
LITUANIA: Kalnietis 13, Gailius 1, Maciulis 8, Seibutis 13, Sabonis, Kavaliauskas 4, Jankunas 3, Javtokas , Valanciunas 10, Kuzminskas 8, Milaknis 3, Lekavicius. All.: Kazlauskas.

Domenica 20 Settembre 2015, 21:11 - Ultimo aggiornamento: 23:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA