Europe Cup, Sassari supera Le Portel, Avellino fa pari con Tsmoki Minsk

Europe Cup, Sassari supera Le Portel, Avellino fa pari con Tsmoki Minsk
di Redazione Sport
2 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Marzo 2018, 00:26

Con un secondo tempo stratosferico, la Dinamo Sassari si aggiudica il primo round della sfida contro i francesi del Le Portel, battuti al PalaSerradimigni con il punteggio di 72-55, nella sfida d'andata dei ottavi di Europe cup. Eppure il match inizia nel peggiore dei modi per i sassaresi, con gli ospiti capaci di annichilire il quintetto di coach Pasquini, piazzando subito un parziale di 0-9. La Dinamo rivede i fantasmi che domenica la avevano affossata a Milano, e stenta a entrare in partita e a prendere confidenza con il canestro. Tanto che il primo quarto si chiude con Le Portel avanti per 6-18. Nel secondo quarto la Dinamo prova a scuotersi con le giocate di un Bostic incontenibile dalla distanza (tre bombe di fila per l'ala americana), ma i francesi resistono all'assalto e alla fine del primo tempo il tabellone vedi gli ospiti avanti 27-32. Dopo l'intervallo lungo sul parquet entra un'altra Dinamo. Si rivede finalmente Bamforth che colpisce da dietro l'arco e inventa per i compagni, mentre Polonara infiamma gli spalti con triple, rimbalzi e volate in contropiede che spianano la strada alla rimonta Dinamo. L'ultima frazione di gioco è uno show dei padroni di casa che chiudono la gara con 17 punti di vantaggio, e con Bostic (20 punti 3 rimbalzi e 2 assist) e Polonara (15 punti 8 rimbalzi 1 assist) mattatori. Fra una settimana appuntamento in Francia per la gara di ritorno.

Fallito il passaggio ai quarti della Champions League, la Sidigas Avellino esordisce nel 'Round of 16' della Europe cup, affrontando i bielorussi del Tsmoki Minsk di Yegor Mescheriakov, indimenticato protagonista della promozione nella massima serie della Scandone, e che è stato premiato prima del match. Le cose non vanno benissimo nemmeno nella seconda coppa della Fiba, con la Sidigas che ottiene un pareggio a quota 70 proprio sulla sirena. Un pareggio che lascia intatte le possibilità di qualificazione nella sfida di ritorno, in programma fra sette giorni a Minsk. La Sidigas da qualche tempo non riesce più a giocare come all'inizio della stagione, ed è costretta a inseguire gli avversari per tutto il primo periodo (17/18), per poi sorpassare portandosi addirittura sul +8 (30/22 al 18'). Gli errori commessi negli ultimi 2' della seconda frazione consentono ai bielorussi di recuperare e chiudere sotto di sole due lunghezze all'intervallo lungo (32/30). L'equilibrio del match viene rotto dall'allungo del Tsmoki, che si porta prima sul 45 a 55 al 30', e poi addirittura sul + 13 ad inizio di ultimo quarto (45/58). La Sidigas reagisce con orgoglio, e al 37' siamo sul 58-62. La rimonta viene coronata dalla tripla di Wells che a 6« dal termine pareggia a quota 68. Bastano 4» a Kravish per affondare la schiacciata che sembra chiudere il match. Ma sulla rimessa in zona d'attacco a 2« dalla fine Fesenko, migliore in campo con 24 punti, 15 rimbalzi e 9 falli subiti, corregge l'errore di Zerini proprio sulla sirena, fissando il punteggio finale sul 70 pari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA