Eurolega, Milano lotta ma si arrende al Cska. Russi ancora imbattuti

Giovedì 8 Novembre 2018 di Marino Petrelli
Brooks contro Hunter
Al Forum va in scena la notte delle stelle. Milano contro Mosca può già valere molto per il futuro delle due squadre in Eurolega. Vince il Cska che ha la freddezza di rientrare in partita dopo aver subito un terzo quarto che avrebbe potuto stordire qualsiasi altra squadra. La squadra di Itoudis riemerge dal -13 di metà terzo quarto, 64-51 per l’Olimpia, fino al 66-68 a cavallo tra il terzo e quarto tempo. Milano con grinta ritrova la parità a cento secondi dalla fine, ma non ne ha più e gli ospiti chiudono 85-90 restando imbattuti in Europa dopo sei partite giocate. A Milano non bastano i 24 punti di Micov e i 16 di Gudaitis e James, apparso però al di sotto del suo standard (appena 1/9 da tre e 6/19 complessivo dal campo). Mosca è più squadra come punti individuali, Higgins 23, De Colo 18, Clyburrn 14 e come percentuali dal campo, 48 per cento contro il 43. Festeggiano i sette tifosi ospiti arrivati a Milano e applauditi dal pubblico di casa per essersi sobbarcati una trasferta così lunga.

Milano parte con James, Bertans, Micov, Brooks, Tarczewski, il Cska risponde con De Colo, Hackett, Clyburn, Peters, Hunter. L’avvio degli ospiti è subito importante: 0-7 dopo due minuti, poi l’Olimpia entra in partita e con Bertans trova la tripla del pareggio, 11-11, e poi il primo vantaggio con cinque punti in fila di Mike James: al settimo è 16-12. Al primo riposo Milano avanti 21-16. La profondità del roster russo rimette subito le cose a posto. Clyburn trova la parità, 23 pari, con un recupero difensivo e una schiacciata di rara bellezza. Gudaitis, che è uno dei lunghi che tira meglio i liberi in Europa, è un po’ freddo dalla linea dei cinque metri. Sertgio Rodriguez trova il nuovo vantaggio ospite, 27-29, al 15esimo. L’ex giocatore di Portland e Philadelphia è chirurgico da tre e trova il massimo vantaggio del Cska sul 29-36. L’AX non ci sta e le triple di Bertans rimandano Milano avanti 39-38 al 18esimo. Micov trova il sottomano del 41-40 con cui si va al riposo lungo.

Il rientro in campo dell’Olimpia è da grande squadra. Micov è scatenato, mette otto punti in quattro minuti e, con il sostegno di Bertans e James, Milano vola sul 56-45 al 25esimo. Bertans schiaccia in transizione il 60-48, James appoggia il 64-51 e il Forum viene giù dagli applausi. Il Cska ha qualità e uomini per rientrare immediatamente in partita. Higgins e De Colo fanno da soli un parziale di 10-0 e Mosca rientra in partita sul 64-61. Il terzo quarto si chiude con l’AX avanti 66-63 ma ora è tutta un’altra partita. Kulagin trova la tripla del pareggio, 66-66, poi Peters converte due liberi a seguito di un fallo antisportivo fischiato a Mike James. Kuzminskas commette il suo quarto fallo, Peters da tre trova il 71-77 al 34esimo. Milano ha la forza di rientrare, James segna una tripla delle sue e al 38esimo si torna in parità, 80-80. E’ l’ultimo sussulto dell’Olimpia, Hynes e Higgins la chiudono con grande freddezza. Mosca espugna il Forum 85-90 e resta imbattuta con sei vittorie su altrettante partite. Per l’Olimpia comunque applausi. Ultimo aggiornamento: 23:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Mattia 15 anni e un sogno Diventare arbitro di calcio

di Mimmo Ferretti