Brindisi è sempre più ...Happy. Sorridono anche Trento e Treviso

Sabato 7 Novembre 2020 di Marino Petrelli

Copertina d’obbiigo per Brindisi che vince in casa della Virtus Bologna e per 24 ore è in testa alla classifica (insieme a Milano). Sei vittorie in fila per la “Stella del Sud” e anche Bologna è domata. Serata amara anche per la Fortitudo che cede in casa anche contro Treviso di un David Logan, 37 anni, autore di 35 punti e 6/10 da tre punti. La squadra di Sacchetti senza idee e senza leader in campo. Vittoria facile anche per Trento che batte una spenta Sassari. Domani due le partite rinviate per i tanti casi positivi al Covid. Si tratta di Cremona contro Cantù e Trieste contro Reggio Emilia. La Virtus Roma, con due soli allenamenti in settimana, attende la Reyer Venezia, poi spera di risolvere le vicissitudini societarie a partire da lunedì. 

SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA - HAPPY CASA BRINDISI 88-98

Bologna senza Abass, fermato dal Covid, e con Markovic solo in panchina. Avvio frizzante da una parte e dall’altra. Le triple di Thompson e Bell danno l’11-15 ospite dopo cinque minuti. I ritmi restano alti, Brindisi chiude avanti 23-24 il primo periodo grazie ai già 9 punti di Harrison. Teodosic, con sette punti in fila, regala il primo vantaggio interno, 30-29 al 14esimo. Brindisi non si scompone e piazza un parziale da 0-12 per il 30-41 al 17esimo. Bologna prova a rientrare, 37-41, ma il finale di tempo è ancora tutto per la Happy Casa, 40-50 al riposo lungo. Al rientro in campo, Brindisi è perfetta dalla grande distanza. Le triple di Willis (alla fine per lui 14 punti e 10 rimbalzi) e i liberi di Thompson regalano il 43-61 al 24esimo. Sul meno 19, 51-70, Bologna ha un sussulto vigoroso fino al 70-76 del 32esimo. Brindisi non segna quasi più, Pajola inventa il 78-80 al 36esimo. Thompson (25 punti per lui) e Perkins piazzano un 0-5 chirurgico per l’80-87. La Virtus non ne ha più, Teodosic (20 punti e sei assist) viene espulso per doppio anti sportivo ed è la resa. Brindisi vince 88-98 e per 24 ore è in testa alla classifica con Milano. Virtus ancora sconfitta in casa, Brindisi alla sesta vittoria in fila.

LAVORO PIU’ FORTITUDO BOLOGNA - DE LONGHI TREVISO 87-98

Bologna fa esordire Wesley Saunders, arrivato in settimana e già allenato da sacchetti a Cremona. ancora frastornata. Treviso torna a giocare dopo due partite rinviate, la Fortitudo è frastornata in avvio: 11-16 al sesto. La squadra di casa sistema le percentuali e sorpassa al decimo 27-24. Regna l’equilibrio: 32-31 al 14esimo, 38-39 al 17esimo. Al riposo lungo è 49-54. Al rientro in campo, Logan spinge i suoi fino al 50-62 al 24esimo, poi 54-69 al 27esimo. All’ultimo riposo è 63-75. La Effe è molto imprecisa, Logan è una macchina (alla fine ne scriverà 35 con 6/10 da tre), Sokoloski e Akele lo imitano. Al 36esimo è 76-85. Bologna non ne ha più, ci prova solo Banks (20 punti e 7 assist), ma Treviso vince con merito 87-98 anche con i 18 punti e 8 rimbalzi di Akele. Fortitudo sempre più ultima e in grave crisi in campo e nella gestione tecnica. 

DOLOMITI ENERGIA TRENTO - BANCO SARDEGNA SASSARI 92-78

L’Aquila, lanciatissima in Eurocup, batte Sassari che rinuncia a Pusica, per lui rottura del legamento crociato del ginocchio destro e sei mesi di stop, e annuncia Toni Katic che Pozzecco ha già allenato al Cedevita ed è un play di buona esperienza europea. Avvio con molti errori, 9-5 al settimo, poi 17-13 al decimo. Si segna poco anche nel secondo periodo. Al 14esimo è 23-17. Trento tira con quasi il 60 per cento da due, 34-28 al 17esimo. Sassari è solo Bendzius, 17 punti, Trento gioca di squadra. Al riposo lungo è 45-32. Ancora vantaggio consistente per l’Aquila: 52-40 al 23esimo, poi 63-44 al 28esimo. La Dinamo, alla terza partita in sei giorni tra campionato e coppa europea, sprofonda e chiude sotto 75-49 al 30esimo. L’ultimo quarto è solo accademia. 79-58 al 35esimo, 92-78 il finale. Cinque uomini in doppia cifra per Trento (Williams 15 e 9 rimbalzi) che ora vede i piani alti della classifica. 

Ultimo aggiornamento: 23:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA