Brilla la giovane Italia. Russia battuta 70-66 con un super Tessitori

Lunedì 30 Novembre 2020 di Marino Petrelli

Dalla Russia alla Russia. Stesso avversario di febbraio, ultima partita giocata dalla Nazionale, e stesso risultato, una bella vittoria. Nella bolla di Talliin finisce 66-70 e gli azzurri restano imbattuti nel girone, che serve soltanto a definire la classifica essendo l’Italia già qualificata agli Europei 2022 come nazione organizzatrice di uno dei gironi. Ottimi Amedeo Tessitori con 27 punti e 9 rimbalzi, Ricci 12 punti e 4 rimbalzi e Spissu 11 punti. Ma tutti oggi hanno dato un prezioso mattonino per la vittoria. La Russia, che aveva battuto l’Estonia tirando con il 50 per cento da tre, stasera tira 7/30 (appena il 23.3 per cento), Vorontsevich unico in doppia cifra, 11 punti. 

LA PARTITA 

Spissu, Pajola, Michele Vitali, Ricci e Tessitori è il quintetto scelto da Meo Sacchetti. Il capitano Della Valle parte dalla panchina. Tre minuti senza segnare da una parte e dall’altra, poi Spissu segna e inventa due assist: 0-6 al quarto. Arrivano i primi cambi: dentro Baldasso e Alviti, all’esordio assoluto in Nazionale maggiore, e Gaspardo che regala l’assist a Ricci per l’8-11. La Russia si riorganizza, al decimo è 15-15. Ad inizio secondo quarto, il giocatore della Happy Casa Brindisi trova un bel canestro in avvicinamento e due liberi. Al 15esimo è 19-19. Kulagivin regala il 27-23 per la Russia, Spissu e Tessitori rimandano avanti gli azzurri 27-29. Al riposo lungo è 31-36, pur tirando 3/13 da tre punti. 20 punti arrivano da tessitori e Ricci, i due lunghi della Virtus Bologna. 

Al rientro in campo, c’è spazio anche per l’esordio di Davide Moretti. L’Italia resta avanti 33-40 al 24esimo con i due tiri liberi di Pajola. Ancora Tessitori protagonista coni rimbalzi e punti, al 28esimo è 40-46. Al terzo riposo è 44-50 con i primi tre punti di Moretti segnati con una tripla di tabella. Tessitori è sempre più ispirato e regala il 48-56, poi Ricci mette la tripla del 51-59 al 34esimo. Motovilov riavvicina la Russia sul 58-62, Spissu rimette le cose a posto con la tripla del 58-65 a due minuti dalla fine. Vorontsevich, la stella russa, ha un sussulto da tre punti per il 66-69 a 17 secondi dalla fine. Un tiro libero di Della Valle sigilla il risultato 66-70 e l’Italia continua a volare nel girone. 

SACCHETTI: "COLTA UNA GRANDE OCCASIONE"

Questi ragazzi hanno dimostrato una grande voglia di cogliere al volo l’occasione che si presentava loro. Forse abbiamo sbagliato qualche lettura e qualche cambio ma la perfezione non esiste, soprattutto per una squadra così giovane. La Russia è una squadra solida e con grandi tiratori ma stasera siamo stati bravi a non lasciare spazi tenendoli al di sotto dei 70 punti - ha detto a fine partita Romeo Sacchetti, allenatore della Nazionale -. Mi dispiace non aver potuto giocare la partita contro la Macedonia del Nord perché avrei voluto dare più minutaggio a tutti. Queste partite ci servono per dare a tanti ragazzi l’opportunità di vivere l’ambiente azzurro e fare esperienza per il futuro. Se poi si riesce a vincere come stiamo facendo, ancora meglio". 

© RIPRODUZIONE RISERVATA