Basket, Francia battuta 80-66, l'Argentina in finale contro la Spagna

Venerdì 13 Settembre 2019 di Marino Petrelli
Sarà Spagna-Argentina la finale dei mondiali in Cina. Nella prima semifinale, la vittoria arriva dopo due supplementari al termine della parita più bella del mondiale. Finisce 95-88 e per la Spagna è la seconda finale in un mondiale. Dal 2012, Scariolo porta la Spagna sempre sul podio in tutte le competizioni. Trascinatore Marc Gasol, 33 punti e 6 rimbalzi. Rubio 19 punti e 12 assist, Lllul 19 punti. Per l'Australia,  non bastano i 34 punti di uno straordinario Mills, i 16 punti con 11 rimbalzi di Kay e i 12+ 9 rimbalzi di Bogut. Nell'altra semifinale, Argentina perfetta contro una Francia che, dopo aver battuto gli Stati Uniti, è sembrata scarica. Il finale è 80-66. Scola, 39 anni, è il trascinatore con 28 punti e 13 rimbalzi. Campazzo 11 punti. Fournier 16 punti, Gobert appena 3 (ma 11 rimbalzi). Sud americani in finale mondiale dopo aver vinto la prima edizione nel 1950. Il terzo posto sarà tra Australia e Francia.

SPAGNA - AUSTRALIA 95-88 (d2ts)
E' la riedizione della finale per il bronzo alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016. Scariolo sceglie un quintetto "alto" con Claver e Gasol sotto canestro. Spagna avanti 8-4 dopo quattro minuti. L'Australia gioca con grande reattività, Goulding porta avanti i Boomers 15-16 all'ottavo. Il primo quarto finisce 22-21 con la tripla di Llull allo scadere. Spagna senza canestri nei primi quattro minuti, Mills è invece scatenato: 22-27, poi 24-32 al 15esimo. Due liberi di Gasol fissano il punteggio 32-37 al riposo lungo. La Spagna ha il 32 per cento dal campo contro il 47 australiano. 

La Spagna fatica in attacco, Mills sigla il 39-46 al 24esimo. Llull e Rubio sbagliano tiri sempici dalla media distanza, Kay appoggia il 39-50 e Scariolo chiama time out per scuotere i suoi. Llull trova la tripla del 47-52 al 27esimo, il terzo periodo riavvicina la Spagna 51-55 con piccole, ma preziose giocate di Rubio. La partita è intensissima, a tratti anche ruvida, arbitri non brillantissimi in alcune decisioni. Bogut schiaccia il 53-59, Kay appoggia il 53-61 al 33esimo. L'esperienza di Gasol e Llull riportano gli spagnoli sul meno due, 65-67 al 37esimo.

Il finale è pazzesco. Australia avanti 65-70 a 80 secondi dalla fine, Rubio segna il 69-70, Bogut commette fallo a 8 secondi dalla fine, Gasol fa il 71-70. Mills si butta dentro, prende il fallo, segna un solo libero. Rubio ha il tempo per il tiro della disperazione che si stampa sul ferro. Finisce 71-71 e si va al supplementare. Non c'è un attimo di pausa. Gasol mette cinque punti in fila, 76- 71, Mills e Kay pareggiano sul 76. Ancora Mills con i liberi del 78-80, Gasol lo imita. 80-80 e secondo supplementare. Immenso Gasol fa 87-82, l'Australia non segna più, Llull mette la tripla del 90-82 al 48esimo. La Spagna vede il traguardo vicino, finisce 95-88 ed è l'ennesima finale per le furie rosse. 

ARGENTINA - FRANCIA 80-66
E' la partita tra le due squadre protagoniste dell'eliminazione di Serbia e Stati Uniti. Scola, quasi 40 anni, mette i primi cinque punti dell'Argentina. Al quarto è 10-2, dopo dieci minuti 21-18. Con pazienza la Francia ricuce e sorpassa, 23-24 al 14esimo con Lessort. E' l'unico vantaggio francese, Scola riprende a segnare (già doppia doppia per lui), Argentina avanti 31-26. Al riposo lungo è 39-32 con la tripla di Campazzo. 

La Francia sembra a corto di energie, l'Argentina vola sul 52-38 al 25esimo. Le seconde linee sud americane tengono bene il campo, ma è Campazzo con la sua esperienza a mettere la tripla del 60-45 al 38esimo. Argentina avanti 60-48 al terzo riposo. La Francia ha un sussulto, 63-55, ma pesano i tanti liberi sbagliati. L'eterno Scola segna due triple in faccia alla difesa francese, 74-59 al 37esimo. E' la resa francese, finisce 80-66. L'Argentina nella storia.  Ultimo aggiornamento: 16:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma