Zanardi, il bollettino: da oggi settimana chiave, si valuta se possibile verificare quadro neurologico

Lunedì 22 Giugno 2020

Rimangono stabili le condizioni cliniche di Alex Zanardi, ricoverato al policlinico Santa Maria alle Scotte dal 19 giugno. La terza notte di degenza in terapia intensiva è trascorsa senza variazioni. Le condizioni cliniche rimangono quindi invariate nei parametri cardio-respiratori e metabolici mentre resta grave il quadro neurologico. Il paziente è sedato, intubato e ventilato meccanicamente e la prognosi è riservata. L’équipe multidisciplinare che lo ha in cura valuterà nei prossimi giorni eventuali azioni diagnostico-terapeutiche da intraprendere.

Il decorso clinico è regolare e stabile anche la notte scorsa in ospedale per il campione che da oggi va ad affrontare una settimana-chiave per la guarigione dai gravi traumi dell'incidente in handbike a Pienza (Siena) il 19 giugno. Sempre tenuto in coma farmacologico, Zanardi prosegue il lento recupero iniziato dopo l'intervento neurochirurgico nel policlinico senese. 

Già da oggi i medici, riuniti in equipe multidisciplinare, fanno le valutazioni necessarie per decidere se è possibile già nei prossimi giorni sospendere la sedazione per verificare il quadro neurologico. Decisiva per procedere a questo passaggio, hanno spiegato, è che si mantenga la stabilità delle condizioni cliniche di Alex Zanardi come sta accadendo in questi primi giorni di cure. La prognosi è sempre riservata. Il prossimo bollettino medico è previsto alle 12. 

Zanardi, l'autista del camion: sto male, ma l'incidente non è colpa mia

«Zanardi grave ma stabile» I dubbi dei pm: perché la strada non era chiusa?
 

Ultimo aggiornamento: 12:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA