Vuelta, volano Gilbert e Quintana nella diciassettesima tappa. La fuga fa tremare i big

Mercoledì 11 Settembre 2019 di Francesca Monzone

Doppietta di Philippe Gilbert (Deceuninck-Quick Step) e rimonta in classifica generale di Nairo Quintana (Movistar). Nella tappa più folle di questa Vuelta, dopo il giorno di riposo,  il colombiano ha sorpreso tutti, salendo al secondo posto della generale, mente Gilbert festeggia il successo numero 77 in carriera e l’undicesimo in un grande giro. Il belga dopo Bilbao, ha fatto sua anche la tappa di Guadalajara, di 219 chilometri con partenza da Aranda de Duero. Secondo posto per Sam Bennett (Bora-Hansgrohe), che a 600 metri dal finale, aveva provato ad anticipare tutti e Remì Cavagna (Deceuninck-Quick Step). Straordinaria la tattica del team Belga, che oltre a Gilbert e Cavagna, ha piazzato altri due corridori nei primi 10. Nella classifica generale,  è arrivato il colpo di scena che nessuno si aspettava, con Nairo Quintana che entrato nel folto gruppo in fuga, ha tagliato il traguardo con un vantaggio importante e ora nella classifica generale è lui secondo alle spalle di Roglic. 
Nella volata degli uomini di classifica, Lopez ha lanciato l’attacco, seguito a ruota da Valverde e Roglic, che mantiene la maglia rossa di leader. 
La tappa che sulla carta doveva essere tranquilla, con i suoi colpi di scena ha rischiato di far saltare completamente la classifica generale. Hanno tremato i big, con un’imboscata messa in atto da 48 corridori, tre chilometri dopo il via. Subito il vantaggio ha iniziato a salire e l’Astana di Lopez con gli uomini di Pogacar, hanno lavorato incessantemente, per ricucire il buco che si era creato. Una giornata incredibile con i fuggitivi che hanno toccato per lunghi tratti, i 70 chilometri orari favoriti dal vento, lasciando il vuoto alle loro spalle. Quintana è arrivato a 10” da Gilbert, mentre Lopez con Valverde, Roglic e Pogacar sono arrivati a 5’29”.
Il colombiano ora fa paura e le crisi dei giorni scorsi sembrano essere scomparse. Il suo distacco dallo sloveno in maglia rossa, si è ridotto a  2’24” con Valverde a 2’48”, Pogacar a 3’42” e Lopez a 4’09”. 
Domani ci sarà una frazione importante. Ci saranno le montagne da affrontare e i distacchi potrebbero aumentare notevolmente. La diciottesima frazione con i suoi 177 chilometri da Comunidad de Madrid a Becerril de la Sierra, farà salire i corridori sopra i 1800 metri d’altitudine. Ci saranno 4 GpM di prima categoria, con un dislivello di 3812 m e salite che avranno una pendenza fino al 11%. 

Ordine d’arrivo
1. Philippe Gilbert (DQT) 4:20:15
2. Sam Bennett (BOH) +0:02
3. Rémi Cavagna (DQT) +0:02
4. Dylan Teuns (TBM) +0:02
5. Wilco Kelderman (SUN) +0:02
6. Jonas Koch (CCC) +0:02
7. Lawson Craddock (EF1) +0:02
8. Tim Declercq (DQT) +0:02
9. Silvan Dillier (ALM) +0:02
10. James Knox (DQT) +0:06 Ultimo aggiornamento: 17:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma