COVID

Volley, fino al 15 gennaio si giocano solo i campionati di serie A. Stop per gli altri, compresi gli allenamenti

Sabato 5 Dicembre 2020

«La Federazione Italiana Pallavolo, alla luce del DPCM del 3 dicembre che ammette esclusivament gli eventi e le competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale, ha stabilito che da questo momento e fino al 15 gennaio potranno continuare esclusivamente le attività riguardanti i campionati nazionali di serie A - la cui organizzazione rimane di competenza delle Leghe - e i campionati di serie B che come noto cominceranno il week end del 23 e 24 gennaio». Lo fa sapere la Fipav con una nota.  «Proprio in virtù di questo è ammessa di conseguenza l'attività di allenamento propedeutica alla partenza della serie B. La serie C e tutti i campionati giovanili, compresa qualsiasi forma di allenamento ad esse collegate, sono sospesi. Per quanto riguarda il beach volley è ammessa l'attività legata al campionato italiano per società che si terrà a gennaio».

La Fipav «ha dovuto adottare con estremo rammarico questa ulteriore decisione resasi necessaria in considerazione della situazione contingente del Paese. Allo stesso modo, confidando nel senso di responsabilità dei propri tesserati e degli addetti ai lavori, tiene a ribadire, ancora una volta, che resta di fondamentale importanza l'adottare comportamenti di buon senso sempre nel rispetto delle prioritarie esigenze di tutela della salute connesse al rischio di diffusione da Covid-19; così come è di primaria importanza la tutela dei rappresentanti legali delle società».

© RIPRODUZIONE RISERVATA