MILANO

Volley. Civitanova favorita su Perugia e Trento. E in 3 vogliono scalzare Modena

Giovedì 6 Agosto 2020 di ​Vanni Zagnoli
Nel volley è stato il giorno dei calendari, in serie A1, A2 e pure in A3, con la preghiera delle società, come nel basket, a giocare con il pubblico.

Si comincia il 27 settembre, la prima giornata prevede: Leo Shoes Modena-Vero Volley Monza, Sir Safety Conad Perugia-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, Allianz Milano-Top Volley Cisterna, Consar Ravenna-Gas Sales Bluenergy Piacenza, Padova-Itas Trentino e Nbv Verona-Cucine Lube Civitanova.

I marchigiani restano la favorita, dietro potrebbe esserci il sorpasso di Trento nei confronti di Perugia, mentre Modena non parte neanche per essere fra le prime 4, Milano e persino Piacenza sono più attrezzate, buono anche il roster di Cisterna, l’ex Latina.

Il movimento è preoccupato perchè ancora non arriva l’autorizzazione agli allenamenti in forma libera. “Il 6 contro 6 - spiega Andrea Sartoretti, ds di Modena - è permesso solo con le mascherine, tutte le squadre chiedono una possibilità più semplice per allenarsi. Lavoriamo per mettere in sicurezza il palasport, per lo sport il pubblico è parte integrante, si deve per forza trovare una soluzione per offrire la possibilità di seguire le partite”.

A Milano, si studia la possibilità di giocare all’aperto, nella gara d’esordio, ovvero all’arena civica Gianni Brera.

Prima del campionato ci sarà la supercoppa, con le solite 4 che da anni monopolizzano le semifinali di ogni manifestazione, stavolta però si sfideranno in gare di andata e ritorno, con eventuale golden set, come in Europa, prima della grande serata finale all’Arena di Verona. Domenica 13, dunque, Trento-Civitanova e Perugia-Modena, il ritorno la domenica successiva, mentre la finale sarà venerdì 25. Il pronostico fra Trento e i campioni d’Italia e d’Europa è molto incerto, Perugia invece è favorita nell’altro accoppiamento.

Gli altri otto club di serie A1 giocheranno gli ottavi di coppa Italia, divisi in due gironi, con partite di sola andata: le due vincenti di ogni pool raggiungeranno ai quarti le 4 big.

Domenica 13, per il girone A, Milano-Verona e Monza-Vibo, nel B Ravenna-Padova e Piacenza-Cisterna. Domenica 20 e mercoledì 23 gli altri match dei gironi, i quarti saranno il 26 novembre, le final four a fine gennaio. I playoff del campionato inizieranno il 21 di febbraio.

La Lube conferma i cubani Simon, al centro, e Leal, in banda, in regia ha l’ex capitano di Perugia De Cecco, a sostituire Bruninho. Trento ha un attacco stellare, con lo schiacciatore brasiliano Lucarelli e l’opposto olandese Adbel-Aziz, dopo stagioni in cui pagava qualcosa proprio in attacco. Modena perde Ivan Zaytsev (in Russia, al Kemerovo) e l’americano Anderson punta sul giovane Lavia e sui ritorni di Vettori e Petric. 
Perugia ha Travica come palleggiatore e Solè al centro, dovrebbe rinunciare all’azzurro Lanza.

Con gli azzurrabili Randazzo, Sabbi e il francese Tillie Cisterna ha ambizioni di Europa. Patry è l’opposto francese e Maar lo schiacciatore canadese che vorrebbero portare Milano fra le prime 4. Piacenza ha il francese Clevenot e 3 italiani che puntano all’olimpiade, Antonio, Botto e Candellaro.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA