ULTIMA ORA

Ciclismo, la Vini Zabù rinuncia al Giro d'Italia, al suo posto l'Androni Giocattoli

Giovedì 15 Aprile 2021 di Carlo Gugliotta
Il Trofeo Senza Fine del Giro d'Italia

La Vini Zabù ha comunicato questa mattina che la squadra non parteciperà alla prossima edizione del Giro d'Italia in seguito alla positività all'Epo del corridore Matteo De Bonis. Dato che si tratta della seconda positività in meno di un anno all'interno dello stesso team (durante il Giro d'Italia 2020 fu trovato positivo Matteo Spreafico), l'Unione Ciclistica Internazionale dovrà comminare una sanzione al team diretto da Angelo Citracca, ma probabilmente il massimo organo del ciclismo mondiale non si esprimerà a riguardo almeno fino al 22 aprile.

La squadra, già autosospesa per favorire le indagini, ha diramato una nota nella quale ha ufficializzato la rinuncia alla corsa rosa, la vetrina più importante per una formazione di matrice italiana: "L’investigazione interna ha confermato la totale estraneità degli atleti e di tutto il team a qualsiasi pratica scorretta - ha precisato il team in una nota - La nostra decisione di non partecipare al Giro di Italia vuole sottolineare il pregiudizio che l’illecita condotta del singolo può arrecare all’intera squadra, con effetti devastanti per chi, invece, profonda il massimo impegno per consentire ai ciclisti di gareggiare. La nostra rinuncia alla corsa più ambita dai ciclisti italiani è un gesto di amore verso il ciclismo. Lo sponsor, condividendo i principi istituzionali del Team, garantisce l'attuazione dei contratti di sponsorizzazione per tutto l'anno in corso, affinché sia lo sport a vincere".

Verso il Giro, dopo i monumenti rosa le maglie dei grandi ciclisti perugini

A seguito della rinuncia della Vini Zabù a partecipare al Giro d’Italia, RCS Sport ha comunicato che una delle tre wild card per le formazioni di categoria Professional è stata assegnata all’Androni Giocattoli – Sidermec, che sarà alla corsa rosa dopo l'esclusione iniziale.

Ciclismo, Nibali operato al polso destro: intervento al radio riuscito

Ultimo aggiornamento: 21:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA