Spadafora replica a Bach: «Secondo me non ha letto la legge»

Domenica 27 Settembre 2020
«Bach sta in modo inusuale e poco istituzionale parlando di una bozza di legge che francamente stento a credere che abbia personalmente letto». È la dura replica del ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, alle dichiarazioni del presidente del Cio, Thomas Bach, in merito al testo di riforma dello sport. «Se invece davvero così fosse, indichi con chiarezza assoluta in quali punti la bozza non rispetta la Carta Olimpica - prosegue il ministro -, oppure eviti di trascinare il Cio in un dibattito davvero poco edificante per una istituzione così importante».

«Se per Bach l'autonomia del Comitato Olimpico in Bielorussia non è in discussione, figuriamoci in Italia». Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, tira in ballo anche il Paese guidato da Lukashenko per ribattere al n.1 del Cio Thomas Bach che ha parlato di rischi per l'Italia se passa la nuova legge sullo sport. «E' ridicolo sostenere che la riforma possa incidere sulla preparazione degli atleti italiani e sulle loro possibilità di vittoria a Tokyo, una frase che offende l'Italia e i suoi grandi atleti», sottolinea ancora il ministro. Ultimo aggiornamento: 15:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA