Scherma, ai mondiali prima medaglia per l'Italia: bronzo per Curatoli

Giovedì 18 Luglio 2019
Arriva la prima medaglia per l'Italia ai Mondiali di scherma di Budapest. A conquistarla è Luca Curatoli, bronzo nella sciabola maschile. Il 25enne napoletano si è arreso solo in semifinale al sudcoreano Oh Sanguk, attuale numero 2 del ranking mondiale, col punteggio di 15-11. Curatoli ha esultato per la certezza della medaglia alla stoccata del 15-12 con cui ha vinto il match dei quarti contro il sorprendente canadese Shaul Gordon. Lo sciabolatore delle Fiamme Oro aveva esordito vincendo per 15-7 il match contro il britannico Curtis Miller, proseguendo poi con il 15-8 con il quale ha sconfitto l'iraniano Mohammad Rahbari.

Nel turno dei 16 aveva poi avuto ragione del georgiano Sandro Bazadze col punteggio di 15-10. Stop agli ottavi di finale per Gigi Samele. Il foggiano, dopo aver avuto prima ragione per 15-13 del vietnamita Xuan Loi Nguyen e poi, sempre per 15-13, del russo Dmitriy Danilenko, è stato fermato proprio da Oh Sanguk col punteggio di 15-8. Si fermano invece nel turno dei 32 sia Aldo Montano che Enrico Berrè. L'olimpionico di Atene 2004, dopo aver sconfitto il canadese Joseph Polossifakis col punteggio di 15-13, ha subìto la stoccata molto contestata del 15-14 contro l'ungherese Csanad Gemesi. Berrè, invece, ha esordito vincendo il match contro il tedesco Bjoern Huebner-Fehrer per 15-10, prima di essere fermato sul 15-13 dal romeno Tiberiu Dolniceanu.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma