Doping, 23 atleti di Londra 2012 trovati positivi dopo il riesame dei test

Venerdì 27 Maggio 2016
Il Comitato internazionale olimpico ha annunicato che le nuove analisi effettuate sui campioni A di 23 atleti di cinque sport di sei nazioni presentano delle anomalie. In totale, sono stati 265 i campioni rianalizzati delle Olimpiadi del 2012. Nei giorni scorsi, lo stesso Cio aveva inforntato che 31 atleti sono risultati positivi ai nuovi controlli effettuati su 454 campioni conservati da Pechino 2008. Tali atleti non potranno gareggiare, se qualificati, a Rio 2016.
Il Cio non ha ancora svelato i nomi dei nuovi positivi.

Dei 31 casi riconducibili alle Olimpiadi 2008 a Pechino, che dovrebbero diventare 32, dopo che il Cio ha rivelato che «esiste un altro test dal quale emergono parametri spropositati», 14 coinvolgono atleti russi (10 medagliati con un oro, quattro argenti e cinque bronzi): otto sono dell'atletica, inclusa la saltatrice in alto Anna Chicherova, due dai pesi e uno invece coinvolge un'ostacolista spagnola, Josephine Onyia. «Le nuove analisi - spiega il presidente del Cio, Thomas Bach - dimostrano, ancora una volta, la nostra determinazione nella lotta al doping. Vogliamo tenere lontano dall'Olimpiade di Rio chi ha barato. Ho già nominato un'apposita commissione che, per conto del Cio, avrà pieni poteri decisionali sulle eventuali sanzioni da infliggere agli atleti».
  Ultimo aggiornamento: 28 Maggio, 10:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma