Pronta la stagione ciclistica 2020 con il via dall'Australia. Anticipate tutte le corse per le Olimpiadi dì Tokyo

Sabato 11 Gennaio 2020 di Francesca Monzone
La nuova stagione ciclistica  sta per iniziare e tante saranno le novità che vedremo. Sarà l’anno olimpico questo e molte gare hanno dovuto anticipare le date,  per facilitare la partecipazione dei corridori alle prove a cinque cerchi. Si partirà tra pochi giorni dall’Australia, dove dal 21 al 26 si correrà il Santos Tour Down Under. Dall’altra parte del mondo il 26 gennaio sarà protagonista l'Argentina, con l’edizione numero 36 della Vuelta San Juan, che vedrà sfidarsi molti uomini dei grandi giri fino al 2 febbraio. Nello stesso giorno si tornerà a correre in Australia con la Cadel Evans Great Ocean Race. La prima corsa importante in Europa sarà in Spagna, alla Volta a la Comunitat Valenciana dal 5 al 9 febbraio e subito dopo toccherà al Tour of Oman. In Italia si arriverà il 16 febbraio con lo storico Trofeo Laigueglia, mentre dal 19 al 23 si andrà in Portogallo con la Volta ao Algarve. Dal 23 al 29 ci sarà il Medio Oriente con il Tour UAE e il 29 si rientrerà in Europa, con la Omloop Het Nieuwsblad, prima classica del pavè in Belgio.
Marzo sarà il mese delle corse in Italia. Strade Bianche il 7 marzo aprirà la stagione delle grandi corse nel  nostro Paese e quest’anno tra i protagonisti, potrebbe esserci Mathieu Van der Poel, il fenomeno olandese del ciclocross, che vuole vincere anche una medaglia olimpica.Il giorno dopo si correrà il Gran Premio Industria e Artigianato. La prima corsa in Francia la vedremo con la Parigi-Nizza dal 8 al 15 e in Italia si tornerà dal 11 al 17 con la Tirreno-Adriatico. La prima Classica Monumento dell’anno sarà la Milano-Sanremo il 21, dove in tanti proveranno a cercare la vittoria attaccando sul Poggio o con un arrivo in volata. Marzo si chiuderà con il Belgio e le altre  classiche del pavè, con la AG Driedaagse Brugge-De Panne il 25 e due giorni dopo la E3 BinckBank Classic. Il 29 ci sarà la Gent-Wevelgem e in Italia la Settimana Internazionale Coppi e Bartali. Aprile sarà il mese delle Classiche Monumento con le classiche del pavè e le classiche delle Ardenne.
Si partirà subito forte con Attraverso le Fiandre (Dwars door Vlaanderen) il 1 e il 5 lo spettacolare Giro delle Fiandre che nel 2019 ha visto la supremazia italiana con la vittoria di Alberto Bettiol e Marta Bastianelli. Il 12 aprile grandi emozioni con la Parigi-Roubaix e la sua Foresta di Arenberg, corsa considerata da molti la regina delle Classiche è vinta l'ultima volta dal belga Gilbert. Si proseguirà il 15 con la Freccia Brabante per arrivare il 19 in Olanda con la Amstel Gold Race, classica della birra, conquistata lo scorso anno da Van der Poel davanti a Clarke e Fuglsang. Il 22 si alzerà il sipario sulla Freccia Vallone, mentre dal 20 al 24 si correrà il Tour of the Alps. Il periodo delle classiche, si chiuderà con la Liegi-Bastogne-Liegi, corsa dove lo scorso anno, il nostro Davide Formolo arrivò secondo, alle spalle di uno scatenato Fuglsang. Aprile si chiuderà con il Giro dell’Appennino il 26.
A Maggio protagonista sarà il Giro d’Italia. Si partirà il 9 da Budapest in Ungheria e si arriverà a Milano il 31. Tante stelle del ciclismo saranno alla corsa rosa per scrivere il proprio nome sul Trofeo Infinito, tra questi Vincenzo Nibali e il vincitore del 2019 Richard Carapaz. Giugno si aprirà con il Giro di Svizzera dal 7 al 14, corsa importante per chi vorrà primeggiare al Tour de France. In Italia si tornerà dal 14  al 19 con l’Adriatica-Ionica. Il 27 giugno prenderà il via il Tour de France, la corsa più importante al mondo, che per le Olimpiadi ha anticipato la sua partenza, quest’anno il via sarà da Nizza e terminerà, come sempre a Parigi il 19 luglio. I corridori che non saranno impegnati nella corsa gialla, probabilmente li vedremo impegnati al Tour di Polonia dal 5 al 11 luglio. In Spagna si tornerà a correre dal 28 e fino al 1 agosto con la Vuelta a Burgos.  Luglio darà il via alle Olimpiadi di Tokyo che dal 22  al 9 agosto saranno l'evento sportivo dell'anno. Il ciclismo avrà molti momenti e sarà in scena il 25 con la gara strada uomini per concludersi il 9 agosto con l’Omnium femminile. Finite le Olimpiadi si tornerà a correre in Europa con la Vuelta di Spagna,  terzo e ultimo grande giro, che si potrà seguire dal 14 al 6 settembre, mentre in Germania si correrà  la Classica d’Amburgo il 16 agosto. A settembre si rienterà ancora nel Bel Paese, con la Coppa Agostoni il 5, quando ormai  gli occhi saranno già tutti sul Mondiale, che si correrà in Svizzera dal 20 al 27. A ottobre si resterà in Italia per le ultime grandi corse di fine stagione. Si comincera con il Premio Beghelli il 4 e il giorno dopo si proseguirà con la Coppa  Bernocchi. Il 6 sarà la volta della Tre Valli Varesine, il 7 la Milano-Torino e il giorno dopo il Gran Piemonte. La corsa che chiuderà la stagione del grande ciclismo, come sempre sarà Il Lombardia il 10 ottobre.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma