Pogacar è il padrone del Tour de France: vince anche a Luz Ardiden e chiude i giochi

Pogacar è il padrone del Tour de France: vince anche a Luz Ardiden e chiude i giochi
di Carlo Gugliotta
2 Minuti di Lettura
Giovedì 15 Luglio 2021, 17:54

Tadej Pogacar non concede nulla agli avversari, in questo Tour de France. Dopo il trionfo di ottenuto nel tappone pirenaico di ieri, il corridore sloveno della UAE Team Emirates si è imposto anche nel secondo arrivo in salita sui Pirenei, a Luz Ardiden, davanti agli occhi del presidente francese Emmanuel Macron. In seguito al passaggio sul mitico Col du Tourmalet (dove è transitato in testa Pierre Latour), Pogacar ha lanciato il proprio attacco a tre chilometri dal traguardo, con un finale di tappa identico a quello di ieri, visto che anche stavolta Richard Carapaz e Jonas Vingegaard sono stati gli unici a tenergli testa. Unica differenza: con loro vi era anche il compagno di squadra del danese, Sepp Kuss.

Tour de France, la gendarmerie fa irruzione nell'hotel della Bahrain Victorious

Nonostante la superiorità numerica della Jumbo-Visma, il finale ha visto ancora la grande supremazia del portacolori della UAE team Emirates, che vince in giallo la terza tappa in questa edizione della corsa francese, la seconda consecutiva, e mette in cassaforte non solo la maglia gialla ma anche quella bianca di miglior giovane e quella a pois, che contraddistingue il leader dei gran premi della montagna. 

Un trionfo davvero netto per un corridore che ha corso praticamente senza avversari all'altezza, complici anche le cadute a inizio Tour che hanno messo fuori gioco nomi del calibro di Primoz Roglic. Domani ci sarà una frazione di trasferimento, la Mourenx - Libourne di 207 km, poi la cronometro che potrebbe vedere un nuovo successo della maglia gialla prima della conclusione prevista per domenica a Parigi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA