Kickboxing, Petrosyan difende il titolo mondiale a Milano: 17 match per uno show con i campioni

Martedì 28 Gennaio 2020 di Marco Pasqua
Kickboxing, Petrosyan difende il titolo mondiale a Milano: 17 match per uno show con i campioni

Il format è di quelli vincenti: una leggenda della kickboxing, una sfilata di campioni per un sottoclou che promette scintille, e gli immancabili vip nel parterre. E stavolta, la “PetrosyanMania gold edition”, il gala internazionale ideato dai fratelli Petrosyan, torna a Milano, all'Allianz Cloud, il ristrutturato Palalido, di nuovo con numeri da tutto esaurito (circa quattromila le presenze previste). Occhi puntati su chi, per storia personale e curriculum professionale, rappresenta ormai un modello e punto di riferimento: quel Giorgio Petrosyan, reduce dala vittoria del One Featherweight Kickboxing World Gran Prix, che gli ha permesso di aggiudicarsi il montepremi di un milione di dollari americani. Per la seconda volta, sabato, difenderà il suo titolo mondiale Iska 70 Kg, che detiene dal 2017, contro il francese Gaetan Dambo. «Sono contento di partecipare a questo evento che organizza mio fratello: sono pronto per la sfida - commenta il campione - Avrò molto da difendere: del resto con me gli avversari danno sempre il mille per mille perché non hanno niente da perdere. E' anche per questo che non sottovaluto mai nessuno. Quella di sabato è una data importante, perché è l'unica occasione che i miei fan italiani hanno per vedermi in Italia». Il suo prossimo impegno internazionale, tra l'altro, è previsto non prima della prossima estate, in Asia.


 

 

«Sono lieto che PetrosyanMania torni a Milano, ma ancor di più che questa sia la possibilità per mio fratello Giorgio di tornare a combattere davanti a quello che è stato il suo pubblico fin dall'inizio», dice l'organizzatore Armen. Arrivato in Italia, nascosto in un camion, all'età di 13 anni, per fuggire dalla guerra del Nagorno Karabakh, Giorgio è un punto di riferimento per chi pratica questo sport ma anche per chi crede che lo sport possa essere un'occasione di riscatto. «Questo è diventato un appuntamento cult per gli appassionati degli sport da combattimento – ha detto Martina Cambiaghi, assessore allo Sport della Regione Lombardia – La novità di questo galà è legata alla location: finalmente torna nella sua casa naturale all'Allianz Cloud».

Diciassette gli incontri complessivi, due le cinture in palio: per il titolo mondiale 85 chili Iska, si sfideranno l'atleta del Team Venum Petrosyan, Alexandru Negrea e il francese Reda Ougdou. Tra i match, ecco Mattia Solarino (anche lui Team Venum Petrosyan) contro il portoghese Eder Lopes, nella prestige fight 73 chili; Martine Michieletto contro la spagnola Laura de Blas; Mirko Flumeri contro il portoghese Wilson Costa, insieme a molti altri atleti nazionali ed internazionali provenienti da tutta Europa. Tra questi, c'è anche il romano Mattia Faraoni, tornato a boxare a dicembre, dopo uno stop di due anni: ha al suo attivo 28 match (4 le sconfitte): «Sono cresciuto guardando su Youtube i video di Petrosyan, una leggenda vivente – dice Faraoni, che se la dovrà vedere con Rinor Latifaj - Per questo è un privilegio combattere in questo sottoclou, in un evento con una caratura internazionale».
 


Diciassetti gli incontri di Kickboxing, Mma, Muay Thai e grappling:

Mondiale Iska K1 70kg: Petrosyan (Ita) vs Dambo (Fra)
Mondiale Iska K1 85kg: Negrea (Rom) vs Ougdou (Fra)
K1 95 kg: Faraoni (Ita)-Latifaj (Ger)
K1 60 kg: Flumeri (Ita)-W. Costa (Por)
Muay Thai 57 kg donne: Michieletto (Ita) vs De Blas (Spa)
K1 73 kg: Solarino (Ita)-Lopes (Por)
Mma 70 kg: Moricca (Ita)-Zecchi (Ita)
Muay Thai 70 kg: Ajouatsa (Cam)-Manolea (Rom)
K1 56 kg donne: Vincis (Ita)-Melillo (Ita);
K1 77 kg: Festa (Ita)-Guiderdone (Ita);
K1 80 kg: Cosmi (Ita)-Nica (Mol);
Muay Thai 63 kg: Di Santo (Ita)-Szymanski (Pol);
K1 60 kg: Ruggiero (Ita)-Camilo (Ita);
K1 70 kg: Novati (Ita)-Alberti (Ita);
Grappling 93 kg: Tartarini (Ita)-Croitoru (Mol);
K1 72 kg: Saracino (Ita)-Brillo (Ita);
K1 70 kg: Chianese (Ita)-Cioran (Mol).

L'apputamento è sabato 1 febbraio, all'Allianz Cloud di via Marco Cremosano 2, Milano. La precard avrà inizio alle 18, mentre la main card partirà alle 21.30. Info ticket qui.

Ultimo aggiornamento: 23:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma