Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

E' romana la campionessa mondiale di pattinaggio a rotelle

Cristina Trani
di Francesca Demirgian
3 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Novembre 2013, 19:01 - Ultimo aggiornamento: 20:43
Cristina Trani la nuova campionessa mondiale di pattinaggio artistico a rotelle nella specialit libero, categoria seniores. La giovane 23enne romana dello Skating Frascati ha gareggiato ai campionati mondiali di Taipei, Taiwan, dando il meglio di sé. Leggerezza, grinta, potenza, non ci sono altre parole per descrivere una performance perfetta. Cristina Trani, dopo lo short program presentato il13 novembre, che l'aveva classificata seconda, è entrata oggi in pista per il long program con un unico obiettivo: vincere.



La gioia dei fan su Facebook Il profilo di Cristina Trani pochi minuti dopo la gara è già intasato di commenti: «Ci ha creduto fino alla fine e ce l'ha fatta» si legge in uno dei tanti post. Proprio così, anni di lavoro e tanta costanza che hanno finalmente premiato un'atleta di altissimo livello. Lo scorso anno, ai mondiali di Auckland (Nuova Zelanda) la neocampionessa era riuscita a conquistare, con una splendida prova, il secondo posto dietro Debora Sbei, ma quest'anno ha dimostrato di essere cresciuta ancora meritando a pieno l'oro.



Un titolo che fa onore all'allenatore Gabriele Quirini e a tutto il mondo del pattinaggio artistico a rotelle, sport di cui si parla poco, ma dietro il quale c'è un grande lavoro, una rigida disciplina e soprattutto un'incredibile passione, quella che non è mai mancata a Cristina Trani, fin dal giorno in cui ha indossato i suoi primi pattini.



Dai mondiali al cinema con Verdone Dopo essere stata la protagonista di questi mondiali, Cristina Trani si prepara al debutto sul grande schermo. Lo scorso 29 ottobre, infatti, sono state girate alcune scene del nuovo film di Carlo Verdone dal titolo "Sotto una buona stella", che dovrebbe arrivare nei cinema a marzo. L'attore e regista, tra una rosa di pattinatrici propostegli ha scelto proprio Cristina Trani (al tempo ignara della conquista del titolo mondiale), che ha pattinato e recitato insieme ad attori come Paola Cortellesi, Lorenzo Richelmi e lo stesso Carlo Verdone. Tornata da questi mondiali ultimerà le riprese a Cinecittà. Insieme alla neocampionessa presenti sul set anche altri grandi campioni di pattinaggio artistico a rotelle come Luca D'Alisera, Luca Lucaroni, Andrea Poli, Stefano Ragazzi e l'allenatore dello staff della Nazionale Gabriele Quirini.



Un mondiale quasi tutto azzurro Oltre a Cristina Trani tanti altri atleti italiani sono saliti sul podio al mondiale di Taipei, portando a casa in totale 16 medaglie d'oro, 17 d'argento e 9 di bronzo. Sul podio del libero femminile tutte italiane: al secondo e terzo posto, dietro la Trani, Debora Sbei e Silvia Nemesio. Podio tutto tricolore anche quello delle coppie danza, nell'ordine, dal primo al terzo posto, Anna Remondini-Alessandro Spigai, Melissa Comin De Candido-Daniel Morandin, Silvia Stibij-Andrea Bassi.



Ottimi esiti anche nel libero seniores maschile, sul podio al secondo e terzo posto rispettivamente Andrea Girotto e Simone Porzi, quest'ultimo campione nella specialità "combinata".



Nella specialità coppia artistico ad aggiudicarsi l'oro sono stati Sara Venerucci e Danilo Decembrini che si erano esibiti lo scorso anno a Italian's got talent. L'argento alla coppia italiana Elena Lago-Marco Garelli. Titoli iridati anche nelle specialità solo dance, inline, nei gruppi e nella categoria juniores. Un vero e proprio exploit che dimostra l'eccellenza dei pattinatori italiani.
© RIPRODUZIONE RISERVATA