Olimpiadi, l'irresistibile dichiarazione d'amore di Michela Moioli e Sofia Goggia per la candidatura di Milano-Cortina - Video

Lunedì 24 Giugno 2019
Olimpiadi, l'irresistibile dichiarazione d'amore di Michela Moioli e Sofia Goggia per la candidatura di Milano-Cortina - Video
Un'irresistibile dichiarazione d'amore per lo sport, per l'Italia e per la candidatura di Milano-Cortina quella delle campionesse olimpiche Michela Moioli, 23 anni, medaglia d'oro nello snowboard cross ai Giochi di Pyeongchang 2018, e Sofia Goggia, 27 anni, oro nella discesa libera agli stessi giochi e vincitrice della Coppa del mondo di discesa libera l'anno scorso. A Losanna la loro è stata un'appassionante e travolgente manifestazione d'affetto per portare in Italia i Giochi invernali del 2026. Spigliate, perfette nell'inglese e nei tempi del loro dialogo, accattivanti e simpatiche. Eleganti. Impossibile non innamorarsi delle loro trasparenti emozioni  per i Giochi, per lo sport, per l'impegno, per la vita, per la giovinezza allegra e saggia allo stesso tempo. "Sognare insieme" è lo slogan di questa avventura, una meraviglia raccontata nella loro dichiarazione che ha colpito ogni cuore, così come hanno fatto le parole delle altre azzurre e campionesse olimpiche Diana Bianchedi (scherma) e Arianna Fontana (pattinaggio short track) salite una volta ancora su un podio sia pure provvisto, questa volta, di microfono, che ha accolto anche Elisa Confortola, 17 anni appena, promessa dello short track. E tutti hanno riconosciuto alle  campionesse italiane un ruolo importante nella conquista degli ultimi voti per vincere l'aggiudicazione dei Giochi. Brave. 
(p.r.b.)

IL VIDEO DI RAI1


LEGGI ANCHE: Olimpiadi, «Sognare insieme»: così Sofia e Michela seducono Losanna - di Piero Mei
  Ultimo aggiornamento: 25 Giugno, 14:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma