Europei in vasca corta, argento per la staffetta 4x50 stile libero e due bronzi con Simone Sabbioni e Gabriele Detti

Gabriele Detti
di Carlo Santi
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 2 Dicembre 2015, 17:28 - Ultimo aggiornamento: 18:45

Due medaglie di bronzo e due primati italiani nella prima giornata degli Europei in vasca corta a Netanya, in Israele. A conquistarle sono stati Simone Sabbioni nei 200 dorso e Gabriele Detti nei 400sl. Sabbioni ha nuotato in 1’50”75 mentre Detti, autore di una bella rimonta nell’ultima vasca, che chiuso in 3’37”22 migliorando il vecchio limite che era di 3’37”57 con il superbody di Emiliamo Brembilla ottenuto nel 2009 mentre con il costume in tessuto Massimiliano Rosolino aveva realizzato 3’39”55 nel 2006 a East Meadow. A vincere le due gare sono stati il polacco Radoslaw Kawacki con 1’48”33 e l’ungherese Bernet con 3’35”46 davanti al tedesco Biederman, 3’35”96.
Nei 400 misti femminili vittoria dell’ungherese Katinga Hosszu con 4’19”75. La Hosszu in batteria, la mattina, ha centrato il record del mondo con 4’19”46. Quinto posto in finale per Stefania Pirozzi e sesto per Lucia Trombetti.

Terza medaglia dell'Italia agli Europei di nuoto in vasca corta. Dopo i bronzi di Sabbioni e Detti, è arrivato un argento, nella staffetta 4x50 stile libero. Porta la firma di Federico Bocchia, Marco Orsi, Giuseppe Guttuso e Filippo Magnini, con il tempo di 1'24«44. Prima la Russia con 1'23»49 e terza la Bielorussia con 1'25

© RIPRODUZIONE RISERVATA