Federica Pellegrini convinta: «La International Swimming League diventerà come la Champions League»

Mercoledì 25 Settembre 2019
Federica Pellegrini convinta: «La International Swimming League diventerà come la Champions League»

'International Swimming League per Federica Pellegrini diventerà «come la Champions League» ed è «il futuro del nuoto». La nuova competizione natatoria comincerà nel weekend del 5-6 ottobre ad Indianapolis, per poi trasferirsi a Napoli, Londra e poi a Las Vegas per le finali. «Sarà molto dura qualificarsi per le finali - spiega Federica Pellegrini, a margine del lancio della campagna #LoveLight di Transitions - ma è già bello esserci e iniziare questo nuovo percorso, questa nuova avventura. L'impegno fondamentale del prossimo anno saranno i Giochi di Tokyo, ma questa è una competizione strana perché è a inizio stagione. Quindi si cercherà di essere già abbastanza in forma ad alto livello, anche se è solo un mese che ci alleniamo, ma sarà molto interessante vedere anche gli atleti stranieri come reagiranno». «Questa Isl inizia come esperimento - ha aggiunto la Pellegrini -, ma sarà il futuro del nuoto perché è una gara spettacolare. Sarà un pò come la Champions del calcio. Non siamo ancora la Champions al primo anno, però magari si evolverà e diventerà importante. L'obiettivo è quello di crescere a livello di show e di attenzione, non solo per un grande evento all'anno ma per una serie di eventi».

Federica Pellegrini non torna indietro e conferma che l'Olimpiade di Tokyo sarà la sua ultima fatica prima del ritiro. «Sarà la mia ultima gara - spiega Federica Pellegrini, durante il lancio della campagna #LoveLight di Transitions - a pochi giorni dal mio 32esimo compleanno, ed è giusto finire la mia lunga carriera lì. Ho iniziato a vincere giovane, avevo 16 anni e non ero pronta ad affrontare questo mondo. Mi piace vincere, mi piace che la gente mi riconosca per strada, ma avrò poi bisogno di normalità, magari con dei figli e una mia famiglia». La Pellegrini non sa dire se la televisione sarà il suo futuro ma le piacerebbe continuare la sua avventura come giudice a 'Italiàs Got Talent': «per me è stata una nuova esperienza, alla fine sono solo un giudice buono dietro un banco e ora stiamo registrando la nuova stagione. È stato come scoprire un altro mondo, non so dirti se quello sarà il mio futuro ma spero possa andare avanti».

Ultimo aggiornamento: 12:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma