Mondiali, Pellegrini si tuffa nella polemica: «Peccato aver rinunciato alla nostra staffetta»

Domenica 21 Luglio 2019 di Piero Mei
Federica Pellegrini

Federica Pellegrini martedì si tufferà in acqua, nello stesso giorno che comincerà il mondiale in vasca di Paltrinieri. Lo farà nei “suoi” 200, quelli che più d’ogni altra gara l’hanno fatta Divina e leggenda. E’ all’ottavo mondiale sulla distanza ed è sempre salita sul podio, tre volte prendendosi l’oro. L’ultima strabiliando il mondo un’edizione fa, quando mise la mano davanti alla non più imbattibile Ledecky: Katie era tale fino a quella gara.

Mondiali, da Cusinato a Panziera e Pellegrini: sfilano le stelle del nuoto

Ma il primo tuffo, Federica che ha fatto la storia del nuoto (e continua, vissero tutti felici e contenti), lo ha fatto, a Gwangju, in una storia sul suo profilo instagram, kikkafede88, quasi un milione di followers. Ed è una storia polemica: «Iniziano questi mondiali e il mio dispiacere più grande in questa prima giornata è non essere stata in acqua con la mia staffetta 4x100 stile…E’ vero non abbiamo fatto il tempo necessario ai campionati italiani ma diciamo che un investimento su una staffetta che ha sempre fatto vedere grandi cose poteva essere fatto… le prime dodici squadre qualificate per l’Olimpide e vedendo le prime 8 di questa mattina mi sento di dire che ce la potevamo fare… mi dispiace veramente». 
 

La Pellegrini s’è fatta una domanda ma si è anche data una risposta: la staffetta non aveva il tempo. Investire sul futuro di qui a un anno? Le sue compagne oggi sono sembrate chi in lenta ripresa da un infortunio (Di Pietro), chi forse usurata. L’investimento vero sarebbe clonare Federica Pellegrini, per l’oggi, il domani e il dopo.

Ultimo aggiornamento: 30 Luglio, 19:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Se il figlio non sta mai fermo la soluzione è tre sport in uno

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma