Mondiali jrs. Super Italnuoto: un argento e due bronzi

Giovedì 22 Agosto 2019
L'argento di Federico Burdisso nei 100 farfalla, i bronzi di Erika Gaetani, altra pugliese terribile, nei 200 dorso, e della staffetta 4x100 stile libero mixed. C'è questo, e non solo, nel racconto della terza giornata della settima edizione dei mondiali juniores, in svolgimento a Budapest fino a domenica 25 agosto, per l'Italnuoto che vede impennarsi il medagliere a quota sette, superando già l'edizione di Indianapolis 2017 (2-1-2). 

Non delude le aspettative, confemando un eccellente stato di forma, Federico Burdisso che si prende l'argento nei 100 farfalla. Il 17enne pavese - tesserato per Esercito e Tiro a Volo, seguito da Simone Palombi, nei 200 bronzo europeo a Glasgow 2018, quarto ai Mondiali di Gwangju e primatista italiano - conclude in 51''83 che vale la seconda prestazione personale ad appena dieci centesimi dal 51''73 siglato nel 2018 al Sette Colli; il più veloce è il russo e vice campione iridato Andrej Minakov in 51''25, con il connazionale Egor Pavlov bronzo in 51''90.

Dalla nouvelle vague del nuoto pugliese, ecco emergere un altro talento che mai fallisce gli appuntamenti segnati sul calendario con la matita rossa. Nei 200 dorso Erika Gaetani, nonostante le fatiche di una stagione intensa come non mai, sale sul gradino più basso del podio. La 14enne pugliese - tesserata per Gestisport, allenata da Gianni Zippo e splendida d'oro agli eurojrs con il record italiano juniores e cadette ( 2'10"28) - nuota in 2'10''52 (1'04''25 ai 100) che vale la seconda prestazione personale di sempre; oro alla canadese Jade Hannah in 2'09''28 e argento all'austriaca Lena Grabowski in 2'10''27.

In chiusura il bronzo della 4x100 stile libero mixed. Federico Burdisso (49''17), Thomas Ceccon (48''65), Chiara Tarantino (55''43) e Costanza Cocconcelli (55''87) nuotano in 3'29''12; oro agli Stati Uniti con il record del mondo juniores in 3'25''92 (precedente 3'26''65 del Canada del 2017) e argento alla Russia in 3'27''72.

Semifinali. Benissimo Helena Biasibetti e Costanza Cocconcelli che accedono alla finale del 50 farfalla con il sesto e l'ottavo tempo, entrambe con il primato personale. La 17enne piemontese - tesserata per Dynamic e allenata da Donato Nizzia  - scende per la prima volta in carriera sotto i 27'' (prec. 27''04) e tocca in 26''75; la velocista emiliana - tesserata per NC Azzurra 91 e seguita dal tecnico federale Fabrizio Bastelli, agli eurojrs di Kazan 2019 oro nei 50 stile libero, argento con la 4x100 mista e bronzo nei 50 dorso - chiude in 26''87, abbassando il 26''96 siglato agli Assoluti di Riccione lo scorso aprile. 
Avanti tutta anche Benedetta Pilato e Thomas Ceccon che rispondono presente  nei 100 rana e nei 50 dorso. La 14enne di Taranto - tesserata per Fimco Sport, preparata da Vito D'Onghia e già d'oro nei 50, dov'è vice campionessa del mondo e primatista italiana (26''98 in batteria a Gwangju) - nuota in 1'08''42, seconda prestazione personale di sempre (1'08''22), per il settimo riscontro cronometrico; l'enfant prodige di Schio e oro nella doppia distanza - tesserato per Fiamme Oro e Leosport, allenato da Alberto Burlina e cinque medaglie agli Youth Olimpic di Buenos Aires 2018 - stampa il secondo crono in 25''20, preceduto solo dallo statunitense Wyatt Davis in 25''16.   © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma