Mondiali, bronzo per Filippo Ganna, oro a Dennis davanti a Evenpoel

Filippo Ganna
di Francesca Monzone
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Settembre 2019, 17:35 - Ultimo aggiornamento: 17:37

Bis per Rohan Dennis che con il tempo di 1:05.35 si è confermato Campione del Mondo nelle prove contro il tempo. Argento per il diciannovenne belga Remco Evenpoel, mentre Filippo Ganna porta l’Italia sul podio conquistando il bronzo. 
È una medaglia storica quella che oggi ha conquistato l’azzurro di Verbania, riportando sul podio iridato a cronometro il tricolore dopo 4 anni. L’ultimo azzurro a conquistare una medaglia era stato Adriano Malori a Richmond nel 2015, dove portò a casa l’argento. 
Filippo Ganna a 23 anni si veste di bronzo, ma per lui non è questo il primo podio mondiale nella sua giovane carriera. Campione nella pista,  ha conquistato già 3 medaglie d’oro, un argento e due di bronzo e poi altre medaglie agli Europei di pista. Nelle prove a cronometro nel 2016 da under23, aveva preso la medaglia d’argento e oggi la consacrazione per lui nella categoria più importante. Con il risultato di oggi l’Italia ha un bottino di due medaglie in cui c’è anche l’oro di Antonio Tiberi. 
Intanto le polemiche intorno al vincitore Rohan Dennis, che corre con la Bahrein-Merida non si sono attenuate. L’australiano non gareggiava più dal luglio scorso. Al Tour de France, improvvisamente e senza un motivo noto, aveva abbandonato la corsa francese, alla vigilia della cronometro dove era il favorito. Tra il campione iridato e la Bahrein, è in atto da luglio una battaglia legale, con il corridore vincolato con la squadra fino alla fine del 2020. 
Archiviate le prove a cronometro, domani inizieranno le prove in linea con il nostro Tiberi ancora favorito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA