Milano-Cortina, Malagò: «Dopo il report del Cio la fiducia aumenta»

Venerdì 24 Maggio 2019
«Già c'era fiducia prima, adesso ce n'è ancora di più». Lo dice il presidente del Coni, Giovanni Malagò, commentando gli esiti del report della commissione di valutazione del Cio sulla candidatura di Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali del 2026. «C'è estrema soddisfazione: eravamo convinti di aver fatto bene le cose ma come sempre dovevamo aspettare i voti del Cio. Siamo molto soddisfatti», ha ammesso a margine della Coppa delle Nazioni a Piazza di Siena.

«Fin dal primo giorno abbiamo puntato sull'equilibrio di tutti i fattori, in ogni settore, senza trasgredire nulla sotto il profilo ambientale, dell'impiantistica ed economici. Questa cosa è stata fatta molto bene ed è stata apprezzata», ha proseguito Malagò, che sulle criticità del bid italiano in merito ai costi di realizzazione degli impianti di bob e skeleton a Cortina ha chiarito: «È un elemento da interpretare in chiave positiva, perché se l'investimento non è sostenibile in termini di eredità di gestione dell'impianto stesso, ci invitano a valutare se ci possono essere altre opportunità di impianti anche fuori confine. Ma la Regione Veneto garantisce che tutto questo viene realizzato a prescindere dalla candidatura olimpica», ha sottolineato Malagò, evitando di cadere nella tentazione di giudicare le criticità dei competitor Stoccolma-Are: «Lo dico e spero che lo facciano tutti, noi ci dobbiamo occupare solo del nostro compito. Il grande errore è dare noi oggi dei giudizi. Dobbiamo occuparci solo di noi, stiamo facendo bene andiamo avanti così. Sia per un fatto di stile, sia perché non è compito nostro giudicare gli altri». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma