Giochi 2026, il Cio: «Milano-Cortina soddisfa tutti i criteri. La Svezia non dà garanzie per le nuove strutture»

Venerdì 24 Maggio 2019

La candidatura di Milano-Cortina alle Olimpiadi invernali del 2026 «è guidata da Coni e gode di un forte sostegno unito a tutti i livelli, governo, settore privato e società civile, nonché una percentuale elevata di sostegno pubblico». Lo scrive la commissione di valutazione del Cio, guidata Octavian Morariu, nel report di 47 pagine sulla candidatura italiana.

I Giochi olimpici invernali e paralimpici invernali del 2026 rappresenterebbero una vetrina per il Nord Italia, con luoghi iconici e bellissime ambientazioni che si estendono dal centro storico e le piazze alla moda di Milano fino alle vette e i villaggi di montagna delle Dolomiti». 

Sia Milano che Cortina «portano ciascuna la propria identità distintiva al progetto, un abbinamento che combina le attrazioni di una moderna metropoli europea con il fascino di un ambiente alpino tradizionale». «La candidatura presenta una chiara visione per utilizzare i Giochi come catalizzatore per promuovere lo sviluppo economico in tutto il Nord Italia, incluso il sostegno alle regioni per la promozione turistica e come stimolo delle attività economiche delle aree metropolitane e di montagna». «Il Nord Italia offre spazi/territori di sport invernali di livello internazionale», con «luoghi che beneficiano di operatori esperti e professionali e una solida rete di volontari e fan appassionati, ognuno dei quali garantirebbe un'esperienza indimenticabile per gli atleti».

«Mentre sono state fornite lettere di intenti, sono ancora da presentare le garanzie vincolanti per le nuove strutture: il villaggio olimpico di Stoccolma, l'ovale per il pattinaggio di velocità e le sedi del biathlon e dello sci di fondo». Lo scrive la commissione di valutazione del Cio sul report della candidatura di Stoccolma-Are in corsa con Milano-Cortina per i Giochi olimpici invernali del 2026.

Ultimo aggiornamento: 19:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

I lucchetti di Ponte Milvio si aprono con le chiavi di Villa Pamphili

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma