Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Maratona di Roma, presentate in Campidoglio le novità della prossima edizione

Maratona di Roma, presentate in Campidoglio le novità della prossima edizione
di Francesca Monzone
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Novembre 2018, 16:44


Presentata oggi in Campidoglio l’edizione numero 25 della Maratona Internazionale di Roma, che prenderà il via dal Colosseo il prossimo 7 aprile. Sarà un’edizione di transito organizzata dalla Federazione Italiana d’Atletica con il Comune di Roma, in attesa dell’assegnazione ufficiale ad una società privata attraverso il bando di gara, sul quale però, ci sono ancora molti dubbi e domande. Nella celebre sala della Protomoteca è proprio la sindaca Virginia Raggi a spiegare alcuni aspetti organizzativi, e con lei  l’assessore allo sport Frongia, il presidente della Fidal Giomi e il coordinatore dell’evento Martelli. L’idea del Comune di Roma e della Fidal, è quella di dare alla 42 chilometri più importante d’Italia, quell’importanza che fino ad oggi non avrebbe avuto. 
È stato l’assessore allo sport Frongia a evidenziare la necessità di  aumentare il numero degli iscritti, poiché la corsa Capitolina, negli ultimi anni sarebbe stata superata anche da gare organizzate da piccole città europee.  Frongia spera anche in una veloce assegnazione attraverso il bando, che a causa dei ricorsi presentati da Marathon Club Asd e Atielle srl, le società che hanno organizzato l’evento fino al 2018, hanno portato ad un brusco fermo terminato lo scorso 8 ottobre con la sentenza del Tar del Lazio. 
Il  Campidoglio vorrebbe accelerare i tempi e consegnare il 7 aprile la Maratona al vincitore del bando, dove attualmente le società in gara sono 4.  Sicuramente i dubbi rimangono sugli sponsor dell’evento, che ancora non sono stati diffusi e su quelle quote di iscrizione che erano state raccolte dalla precedente organizzazione. Ma il Comune ha preferito non scendere nei dettagli di questi argomenti. 
Il pettorale numero 1 è stato consegnato a Giorgio Calcaterra, atleta romano specializzato nelle ultra maratone e che  sarà al via insieme a Daniele Meucci, vincitore del titolo europeo di maratona. 
Come già anticipato la partenza sarà dal Colosseo con arrivo in via dei Fori Imperiali, mentre la non competitiva di 5 chilometri terminerà al Circo Massimo. La novità sarà il passaggio su via Cristoforo Colombo per raggiungere la via Ostiense. Il Comune ha fatto sapere che sono già pronti ad affrontare eventuali criticità modificando il tracciato qualora vi fosse la necessità. 
Sarà la festa dello sport con il coinvolgimento dell’intera città, per la sindaca Raggi, tanto che verranno messi a disposizione degli iscritti gli impianti sportivi capitolini,  con tecnici che aiuteranno a organizzare e personalizzare gli allenamenti. Coinvolte in modo attivo saranno anche le varie associazioni sportive, che scenderanno in strada per rendere più grande la corsa di Roma.
Le iscrizioni,  in pochi giorni sono arrivate a 2000 e questo secondo la Raggi vuol dire che la Capitale non dovrà spendere soldi per l’evento, ma che l’evento porterà soldi alla città. Per rendere il progetto sportivo di Roma ancora più ampio, ci sarà la possibilità di acquistare un pacchetto scontato che comprende la mezza maratona Via Pacis e la corsa di ciclismo su strada Granfondo Campagnolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA