Giro d'Italia, a Lutsenko e Martinelli la prima maglia rosa virtuale. Viviani secondo

Sabato 18 Aprile 2020 di Francesca Monzone
Giro d'Italia, a Lutsenko e Martinelli la prima maglia rosa virtuale. Viviani secondo

Il Giro d’Italia Virtual ha assegnato la prima Maglia Rosa ad Alexey Lutsenko (44'41", miglior tempo individuale di tappa) e Davide Martinelli, che hanno realizzato il miglior tempo complessivo di 1h35'04”. Il team kazako è al comando della classifica generale con un vantaggio di 6'46” sulla Nazionale italiana di Elia Viviani e l'Under 23 Samuele Zoccarato. Al terzo posto staccato di 9'40" il Team Bahrain-McLaren con Fred Wright e Grega Bole
Per quanto riguarda la classifica femminile della Pink Race, al primo posto troviamo la Trek-Segafredo di Elisa Longo Borghini, che ha chiuso la sua prova con 1h01'02", miglior tempo individuale di tappa con Lizzie Deignan. Secondo posto per la nazionale italiana di Maria Giulia Confalonieri e Arianna Fidanza,  con un distacco di 4'18” dalle prime. Terza la Movistar Team Women a 11'03”. La prima tappa ha visto i corridori impegnati a percorrere gli ultimi 32,1 chilometri, della frazione da San Salvo a Tortoreto con un dislivello di 480 metri. Non è questa la prima volta che la corsa rosa diventa virtuale, poiché già lo scorso anno, la cronometro individuale di Bologna, aveva dato il via a questa nuova forma di competizioni. 

Il campione europeo Elia Viviani, che ha pedalato oggi per la Nazionale Italiana, nelle interviste post gara ha dichiarato: “Sicuramente l’iniziativa è ottima. In un periodo così è giusto trovare nuove vie perché il ciclismo possa dare qualcosa ai suoi fan e possa anche fare del bene attraverso le donazioni a favore della Croce Rossa che sono legate a questo Giro d’Italia virtuale. Come atleta dico anche che sono contento di partecipare. È uno sforzo importante da gestire, una vera e propria simulazione con salite vere tipo quelle della tappa, su cui ho pedalato oggi. Invito tutti a partecipare perché è un’esperienza”.

Domani a sfidarsi, sempre per beneficenza, saranno i grandi ex (Legends) con Ivan Basso, Stefano Garzelli, Alessandro Ballan, Claudio Chiappucci, Andrea Tafi, Stefano Allocchio e Alessandro Bertolini
Il Giro d’Italia Virtual sta riscuotendo tantissimo successo tra gli appassionati, che da casa, con rulli di ultima generazione e ciclocomputer Garmin, possono sfidare i grandi campioni del ciclismo e partecipare alla raccolta fondi in favore della Croce Rossa Italiana nella lotta al coronavirus. Sono più di 4000 gli amatori che si sono iscritti al Giro Virtuale. 
I professionisti torneranno a pedalare mercoledì prossimo con gli ultimi 32 chilometri della frazione Cesenatico-Cesenatico, con partenza da Linaro a Sogliano al Rubicone con un dislivello di 980 metri. 
Il Giro d’Italia Virtual si concluderà il 9 maggio con la cronometro di Milano.

Le prossime tappe
• 2° tappa mercoledì 22 aprile: Cesenatico > Cesenatico (9 Colli): da Linaro a Sogliano al Rubicone ultimi 32,7 km – Dislivello 980 m. 
• 3° tappa sabato 25 aprile: Udine > San Daniele del Friuli: ultimi 26,9 km – Dislivello 550 m.
• 4° tappa mercoledì 29 aprile: Bassano del Grappa > Madonna di Campiglio: da Villa Rendena ultimi 25,9 km – Dislivello 930 m.
• 5° tappa sabato 2 maggio: Pinzolo > Laghi di Cancano: da Bocca del Braulio ultimi 30 km – Dislivello 710 m.
• 6° tappa mercoledì 6 maggio: Alba > Sestriere: da Briancon ultimi 31,5 km – Dislivello 1.180 m. 
• 7° tappa sabato 9 maggio: Cernusco Sul Naviglio > Milano: Cronometro Tissot - 15,7 km – Dislivello 30 m.

© RIPRODUZIONE RISERVATA