La corsa al femminile "Best Woman" di Fiumicino si tinge di azzurro

Sabato 30 Novembre 2019 di Umberto Serenelli
L'ucraina Sofija Yaremchuk vincitrice della scorsa edizione del
Si tingerà d’azzurro la 30ma edizione della “Best Woman”. Alla corsa al femminile di 10 chilometri, che si disputerà domani a Fiumicino con partenza alle ore 10 in via Lorenzo Bezzi, è prevista infatti la partecipazione di più quotate atlete del mezzofondo, detentrici di titoli tricolori che dovranno misurarsi contro le veloci keniane e ruandesi.
 
IN POLE POSITION SABBATINI, BORTOLI E FANTINEL
 
La campionessa uscente, l’ucraina Sofija Yaremchuk (Acsi Italia Atletica) dovrà quindi fare attenzione a Gaia Sabbatini (Fiamme Azzurre) che è stata 6 volte campionessa italiana under 20 negli 800 e 1.500 metri. Da seguire con attenzione Elisa Bortoli (G.S. Esercito), atleta lombarda specialista nei 1.500 che vanta inoltre nei 3.000 metri ottimi tempi. Sulle strade della cittadina marinara ci sarà anche Martina Tozzi (FF.GG. Simoni) e Ilaria Fantinel (G.S. Esercito), atleta bellunese che ha brillato nella recente corsa a Parma, anche se è specialista nelle gare campestri di cui è campionessa italiana juniores nel 2016. L’Atletica Villa Guglielmi, che organizza da sempre l’evento, dà per scontata la presenza di Elisabetta Beltrame (LBM Sport) che ha di recente vinto a Fiumicino il Trofeo Sant’Ippolito, Santo patrono del Comune costiero. Ci sarà anche Cecilia Flori, specialista nelle lunghe distanze, campionessa italiana master (over 35) di mezza maratona 2019, prima italiana e sesta donna assoluta alla maratona di Venezia lo scorso 27 ottobre. Stimata la presenza al “Best Woman” di oltre 2000 runners provenienti da tutta Italia, 180 società partecipanti e circa 500 donne per la tradizionale corsa con la più alta percentuale di presenza femminile in Italia. 
 
TRA GLI ITALIANI RIFLETTORI PUNTATI SU FORTUNATO
 
Tra i favoriti in campo maschile ci sono il ruandese Jan Baptiste, secondo nelle edizioni del 2016 e 2017, terzo nel 2015 e quinto nel 2018. E’ quindi chiaro che cercherà di salire sul gradino più alto ma dovrà fare attenzione al keniano Gideon Kiplagat Kurgat il quale vanta nei 10 chilometri un tempo di 29'16". L’altro keniano da tenere d’occhio sarà Julios Rono, il più giovane e più imprevedibile. Da non sottovalutare poi il ritorno dell'italo-marocchino Mohamed Zerrad (Biotekna Marcon). Tra gli italiani i riflettori saranno puntati su Francesco Fortunato (Fiamme Gialle) che vanta 13 titoli italiani di marcia su 10 e i 20 km. A premiare la nuova regina della “Best Woman” sarà Laura Fogli, ex maratoneta italiana, due volte vice-campionessa europea, sesta alle Olimpiadi, ha vinto nel lontano 1990 la prima edizione della Best. Non mancherà anche Gabriella Stramaccioni, oggi Garante dei diritti delle persone private della libertà personale di Roma Capitale, ma ex atleta di spicco del panorama laziale alla quale nel lontano agosto 1989 venne l’idea di creare una corsa dedicata all’atleta donna. 
 
LA SODDISFAZIONE DI LUDOVICO NERLI BALLATI
 
«Un compleanno importante per la Best Woman – sottolinea Ludovico Nerli Ballati, presidente dell’Atletica Villa Guglielmi - che vedrà all’arrivo festeggiare i trent’anni di attività insieme a chi ha contribuito a realizzare il sogno di una gara unica. A bordo pista anche rappresentanti del comune di Fiumicino e della Regione Lazio. A tutti i runners sarà donata una speciale medaglia creata apposta per il trentennale». Durante la gara, all'interno dello stadio Cetorelli dove è previsto l’arrivo della corsa, si svolgerà “Lo sport si differenzia” una mini gara a staffetta che coinvolgerà piccoli sportivi dai 6 ai 10 anni con l’obiettivo di sensibilizzare anche i bambini al tema del riciclo dei rifiuti. La gara sarà, inoltre, quest’anno plastic free: l’organizzazione ha voluto per prima eliminare 4.000 bicchieri e 2.500 bottigliette in plastica usate durante la manifestazione sportiva.
 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma