Europei donne, l'Italia batte la Croazia ed è prima nel girone

foto Federvolley
di Vanni Zagnoli
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Agosto 2021, 23:35 - Ultimo aggiornamento: 23:57

Manca giusto un set per chiudere al primo posto il girone e piazzarsi nella parte più comoda del tabellone. L’Italia non avrà difficoltà a incamerarlo contro la Svizzera, stasera, dalle 20, su Rai3 e su Dazn.

Contro la Croazia finisce 3-0, due parziali facili (25-15 e 25-14) e solo il secondo complicato, 25-23.

Non c’è fattore campo che tenga, a Zara dominano le azzurre, contro l’avversaria più temibile del raggruppamento, allenata da Daniele Santarelli, che con Conegliano ha vinto tutto. L’opposta è Samanta Fabris, per 7 stagioni nel nostro campionato, ne ha vinti due proprio con l’Imoco. Dispiace per l’infortunio al ginocchio destro di Sarah Fahr, la centrale di 20 anni sempre delle pantere, uscita sorretta dalle compagne e sostituita da Anna Danesi, che è  diventata sua riserva.

Si è rivista Paola Egonu ai livelli del mondiale di tre anni fa, ha contenuto gli errori, azzeccato aces e piazzato ben 19 punti nei primi due set. Il ct Mazzanti insiste con Orro in regia (Malinov si affaccia nel terzo), con Pietrini (positiva) e Sylla in banda, l'altra centrale è Chirichella. Anche Alessia Gennari e Parrocchiale si vedono nell’ultimo parziale.

A questi Europei quadripartiti troviamo altri 5 ct italiani. Giovanni Caprara è con l’Olanda, seconda dietro la Turchia di Giovanni Guidetti nel gruppo in Bulgaria; la Romania di Luciano Pedullà è l’ultima nel girone che ospita; la Russia di Sergio Busato ha già perso due gare, nel girone che vede la Serbia a punteggio pieno, davanti al Belgio. La Slovacchia di Marco Fenoglio è stata invece l’unica ad avere levato un set alle azzurre, in 4 gare.

Da sabato la fase a eliminazione diretta, vincendo il girone l’Italia giocherebbe a Belgrado, contro la quarta del gruppo A, la Francia, più che la Russia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA